ALMA TERRA: “APRIRE LE PORTE AL MONDO”. ECCO IL PROGRAMMA

0
82

L’Associazione “Alma Terra”  nel suo impegno contro le guerre per la pace, contro i respingimenti  per l’accoglienza, contro le barriere e i fili spinati per i ponti,  sta realizzando  il progetto  ‘Aprire le porte al mondo’ ,  finanziato dalla Regione Puglia, con Avviso Pubblico art. 8, L.R. 12 del 2005, anno 2022.

Riceviamo dall’Associazione “Alma Terra” e pubblichiamo:

APRIRE LE PORTE AL MONDO

Lo scopo è quello di favorire il processo di accoglienza e di inclusione , che l’Amministrazione Comunale ha avviato ospitando  a Mola  dei  profughi   che fanno parte del   Sistema di Accoglienza e Integrazione ministeriale.

Una parte consistente  del progetto  coinvolgerà alcune scolaresche della Scuola Secondaria di primo grado Alighieri –Tanzi, un’altra parte consisterà in  due concerti  di world music aperti al pubblico.

Il 21 novembre  inizia il suo percorso  presso la  Scuola  Secondaria di primo grado  Alighieri-Tanzi .

L’Associazione Alma Terra ha scelto   di  coinvolgere la scuola e i/le ragazzi/e in età adolescenziale  perché loro saranno la società del futuro, quella che , anche senza volerlo, sarà una società multietnica.

La conoscenza è l’unico modo per affrontare questa realtà  con piena consapevolezza.  L’ignoranza, la superficialità , i pregiudizi rischiano di creare sentimenti di odio, di intolleranza e  di paura , che producono malessere sia ai residenti che ai nuovi ospiti.

Gli incontri permetteranno  di conoscere persone, progetti ed  esperienze  che faranno  comprendere tutto il positivo che può derivare dall’ aprire le porte al mondo.

Programma per la scuola

21 novembre  e per tutta la settimana –  Proiezione film ‘Open arms’

28 novembre –  Concerto ‘Cantiere Comune Mediterraneo’

29 novembre-  Lettura fiabe del mondo  con l’attrice Angela Iurilli

30 novembre-  Presentazione del libro  ‘Il potere della musica nei luoghi difficili’.  Intervento di Andrea Gargiulo, dell’Associazione ‘Musica in gioco’

1 dicembre –  ‘L’Italia che accoglie,  esiste’  Incontro con Ada Laterza  ( Refugees Welcome), Francesco Monopoli  (Etnie), Erminia Rizzi  ( Gruppo Lavoro Rifugiati), Federico Gobbi  e Andrea  Cramarossa del Teatro delle Bambole.

2 dicembre –  ‘Migranti, profughe/i  o essere umani ?’ Incontro con  Ana Estrela  , Marika Mtiulishvili, Morteza Keyhan ,  Spiff Onyuku.

Gli incontri sono riservati agli alunni della scuola.

Il 27 novembre, ore 20.30, Teatro Comunale – Mola di Bari, Concerto  ‘Ghibli , suoni ed echi del Mediterraneo’  con Nabil Bey voce, chitarra, tar live elettronics e Fabrizio Piepoli voce, oud, saz, pianoforte

Ghibli è un concerto che vede unite due delle voci più importanti della world music italiana e del pop mediterraneo: il libanese di origini palestinesi Nabil Bey (voce dei Radiodervish, collaboratore di Battiato e altri) e il pugliese Fabrizio Piepoli (voce de La Cantiga de la Serena e già collaboratore di Teresa De Sio e altri).

Insieme esploreranno gli universi musicali pugliese e arabo-mediorientale, mescolando tradizione e musica leggera, mettendone in luce gli aspetti storici, e culturali attraverso una narrazione fatta principalmente di racconti e aneddoti, in una trama che abbraccia la storia della musica mediterranea, mescolando suoni acustici ed elettronica.

Un abbraccio artistico che racconta l’unione e la fratellanza, al di là delle laceranti divisioni, un dialogo di speranza e di convivenza che lenisce le ferite dei conflitti e, attraversando il passato fino alla contemporaneità, si fa portavoce di una nuova storia di pace.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here