SABATO 27, LE “CHIAVI DELLA CITTA'” ALL’ECONOMISTA MOLESE VITO TANZI

0
276

Il Comune di Mola consegna le “Chiavi della Città” all’economista di fama mondiale Vito Tanzi, nato a Mola. Sabato prossimo, 27 agosto, alle ore 12.00 nella sala consiliare la cerimonia ufficiale. Iter avviato anche per un altro molese “eccellente”, il giurista Mike Pesce.

COMUNICATO STAMPA

Il Comune di Mola di Bari consegnerà le “Chiavi della Città” all’economista di fama mondiale di origini molesi, Vito Tanzi.

La cerimonia ufficiale si terrà sabato prossimo, 27 agosto, alle ore 12.00, nel corso della seduta del Consiglio comunale convocato per l’occasione.

“Il Comune di Mola di Bari, come Istituzione e portavoce di un sentimento di stima e affetto da parte di tutta la Comunità – scrivono il sindaco, Giuseppe Colonna e il presidente del Consiglio comunale, Mario Lepore nella lettera di invito al professore – desidera con questo atto evidenziare la propria gratitudine a Lei, non solo per il Suo profilo di economista di fama mondiale, ma soprattutto di rappresentante e punto di riferimento rilevante dei cittadini molesi all’estero”.

Vito Tanzi è nato a Mola nel 1935 e già studente universitario si è trasferito negli Stati Uniti quando la famiglia ha deciso di emigrare a Washington, dove poi si è laureato in Economia alla George Washington University.

Il prof. Vito Tanzi, molese, economista di fama mondiale

Dopo il dottorato ad Harvard, la sua carriera professionale e universitaria non si è mai fermata. I suoi maggiori interessi sono la finanza pubblica, la teoria monetaria e macroeconomica. Il suo contributo scientifico definito “l’effetto Tanzi” spiega perché le entrate fiscali diminuiscono quando cresce l’inflazione.

Ha ricoperto la più alta carica non politica del Fondo Monetario Internazionale, di cui è stato direttore del Dipartimento degli Affari fiscali fino al 2.000.

Nel F.M.I. ha seguito tutti gli aspetti della finanza pubblica degli 186 Stati aderenti, in merito a imposte, debiti, spese, welfare, prestiti, assistenza tecnica, sorveglianza e pensioni. Si devono a lui le riforme del sistema fiscale in diversi Paesi, dall’Argentina, al Marocco, alla Svezia, per fare solo alcuni esempi.

Il Comune di Mola ha avviato, inoltre, nei giorni scorsi l’iter per il conferimento della Civica Benemerenza, mediante la consegna delle “Chiavi della Città”, anche ad un altro molese “eccellente”. Si tratta del giurista Mike Pesce.

Michael (Mike) Pesce, molese, giurista statunitense

Pesce nasce a Mola nel 1943, ed emigra con la famiglia nel 1955 negli States, a Brooklyn, NY, dove si laurea in Economia alla City University di New York e, successivamente, in giurisprudenza alla Michigan State University.

Una carriera segnata da tanti successi, nella professione e nelle istituzioni, cominciata con il lavoro nella Legal Aid Society di Hunts Point, nel quartiere newyorkese del Bronx, occupandosi di questioni civili.

È stato Presidente della Corte di Appello, comprendente i territori di Brooklyn, Queens e Staten Island e anche Deputato della Camera dello Stato di New York.

Pesce è incluso tra i 208 italo-americani di spicco nel volume “Italian Americans of the Twentieth Century”, edito nel 1999 dalla Loggia Press in Florida.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here