VARIANTE SS 16. DI RUTIGLIANO: “IL SINDACO PIEGATO SULLE POSIZIONI DELL’ANAS E DI DECARO”

0
529

Nella seduta di Consiglio comunale di mercoledì 9, il consigliere Giangrazio Di Rutigliano ha evidenziato le inadempienze del Sindaco Colonna e dell’Assessore Berlen per non aver organizzato momenti di confronto pubblici con cittadini e realtà socio-economiche, al fine di trovare una unità di intenti prima del “Dibattito pubblico”, organizzato da ANAS, previsto per il 28 marzo a Mola. Ecco il suo intervento.

Riceviamo dal consigliere Giangrazio Di Rutigliano e pubblichiamo:

Ritorno sulla questione variante Strada Statale 16 in questo Consiglio comunale, per ricordare al Sindaco, all’assessore Berlen e al Presidente del Consiglio comunale di aver inviato il 21 febbraio scorso una nota, anche nome delle forze politiche che rappresento, “Progetto Mola” e la lista civica GDR, invitandovi ad attivare per tempo ed organizzare momenti di confronto pubblici con la città, cittadini e realtà socio-economiche, al fine di trovare una unità di intenti prima del dibattito pubblico organizzato da ANAS previsto per il 28 marzo a Mola.

Invito l’amministrazione a cogliere l’opportunità del “Dibattito pubblico” per presentare una proposta condivisa con la comunità molese, così da presentare un’alternativa allo scempio che avverrà sul territorio di Mola e nel contempo ricucire lo strappo che esiste fra l’amministrazione e il comune sentire dei cittadini che per gran parte auspicano un ripensamento sulla realizzazione nel nuovo tracciato.

Non scongiurare questa realizzazione significa condannare Mola ad essere periferia della Città Metropolitana poiché vedrà trasferire su Mola l’ingorgo che in alcuni momenti dell’anno si verifica all’altezza di Torre a Mare.

Un destino, quello di periferia, già avviato quando per raggiungere Bari con il treno ferroviario è diventato necessario fare scalo con sosta alla stazione di Torre a Mare ed anche in quella occasione l’amministrazione Colonna non ha fatto nulla per scongiurare questa scelta, penalizzando così i nostri concittadini studenti e lavoratori pendolari.

Inoltre è ben chiaro che la realizzazione del nuovo tracciato comporterà un aumento del traffico in ingresso a Mola dallo svincolo su via Rutigliano poiché, per chi proviene da Bari, sarà il primo accesso utile essendo tagliati fuori dal nuovo tracciato gli ingressi “Mola nord” e della “zona industriale”.

Ho seguito con attenzione l’intervento del Sindaco Colonna presso la Regione Puglia in occasione della conferenza stampa ANAS sul tema Variante SS16 alla presenza dei dirigenti ANAS, del Sindaco di Bari e dei sindaci di Noicattaro e Triggiano, e non posso che ritenermi deluso dalle sue affermazioni poiché si è trattato di un intervento piegato sulle posizioni ANAS e del comune di Bari senza tentare un ripensamento sul tracciato proposto.

In risposta, il Sindaco ha chiarito che non ci sono più margini di scelta poiché la proposta del tracciato è definitiva e il dibattito pubblico previsto per il 28 marzo serve solo ad individuare interventi compensativi e risarcitori.

Il consigliere Di Rutigliano così ha replicato:

Devo dissentire da quanto riferito dal Sindaco poiché se si fosse confrontato prima con i comitati civici, sorti per difendere il territorio, avrebbe potuto condividere una novità in merito al fatto che il tracciato proposto è stato modificato e pertanto c’è la possibilità di rivedere la decisione presa fin’ora.

Così come esistono alternative al tracciato proposto come definitivo e che da un confronto serio con i cittadini e i comitati civici anche l’amministrazione avrebbe potuto trarre utili spunti di riflessione per scongiurare il notevole impatto che la realizzazione della variante alla Strada Statale 16 avrà sul territorio molese.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here