A MESAGNE LA QUINTA VITTORIA ESTERNA DELLA MNB, SI SALE AL 4° POSTO

0
32

Soffre ma porta a casa due punti pesanti la MNB. 68-63 a Mesagne, seconda vittoria in tre giorni dopo quella esterna di Bari e quarta posizione agganciata in classifica. Nella giornata che segna il primo stop stagionale per la Virtus Molfetta dopo 13 successi di fila, Mola si scopre compatta nell’arrivare al traguardo davanti  ad un avversario che le ha reso la vita complicata per gran parte della sfida.

Virtus ancora senza Fiusco, coach Bray chiede gli straordinari a Gallo e e Risolo, assieme all’ex Galantino, Dekic e Cardillo. Coach Castellitto con Cesana in quintetto, inizialmente in panca Alloco.

Dilascio per il primo affondo, Mesagne risponde da tre con Dekic, avvio in assoluto equilibrio, bello l’assist di Brunetti che trova sotto Cesana, la Virtus va con la tripla di Galantino per il 12-9 al minuto 5’. Colleziona falli subiti la MNB e trova l’aggancio dalla lunetta con Cesana poi sorpasso dalle mani di Stimolo  (14-15), nel finale di prima frazione a bersaglio ci va solo la Virtus, così la squadra di casa chiude i primi 10 minuti davanti 18-15.

Cesana per la MNB in contropiede, sorpasso con il missile di Dilascio (18-20). Angelini la mette dal divano di casa sua e Mola dà il primo strappo al suo vantaggio sigillando un parziale passante di 8-0, mentre  Mesagne per incamerare i primi punti del secondo parziale ci impiega oltre 5 minuti. Galantino riavvicina la Virtus (22-23) subito dopo controsorpasso dei padroni di casa sulla tripla di Cardillo. E’ un tira e molla con Mola che si ridesta nuovamente con i colpi da lontano di Dilascio e Alloco. L’uomo più in palla per la Virtus e’ sempre Galantino: sua la sassata dai 6.75 che sigilla una nuova parità (31-31). Dottorando in triple per Federico Angelini che chiude il primo tempo con il canestro del 31-34.

Avvio di ripresa, Angelini caldo come una stufa imbuca la sua terza tripla personale (31-39). Mesagne risponde con Cardillo sempre dalla mattonella dei tre punti, poi ancora Dekic da sotto per il nuovo avvicinamento dei padroni di casa (38-41). Bene Alloco in finale di frazione: suoi i 4 punti che tengono Mola sul +7 (40-47).

All’ultimo riposo la MNB è davanti di 5 (45-50). Stimolo fa 4 punti in avvio poi a Mesagne saltano un po’ i nervi, tecnico alla panca, Brunetti non perdona dalla linea della carità. L’ultimo quarto vede un Brunetti in smoking: rotazione e retina che si gonfia, massimo vantaggio esterno (47-57). Nuovo tecnico ai padroni di casa, Crovace vuole lo sfondo, gli arbitri vedono simulazione. Brunetti ieratico dalla lunetta trasforma, Angelini raddoppia in contropiede, Mesagne è sul punto di gettare la spugna ma Galantino prova a tenerla agalla timbrando ancora dalla lunga. E’ una scossa per la Virtus che rientra forte mentre la MNB spreca troppo, finale con palpitazioni, Brunetti dalla lunetta è una polizza a rendimento garantito, +5 (61-66). Mesagne non vuole alzare bandiera bianca e accorcia ancora quando mancano 13 secondi alla fine.  Questa sera però la palla tra le mani del 18 molese è più sicura che in cassaforte, sue le due ultime preghiere esaudite dalla linea della carità, 21 punti personali, davanti di un soffio al corazziere Angelini (20). Mola va, coglie il suo quinto successo esterno sugli otto totali e vede il terzo gradino del podio a portata di aggancio.

Tabellini

Virtus Mesagne-Mola New Basket 2012  63-68

Mesagne: Galantino 14, Cardillo 13, Risolo 11, Dekic 8, Gallo 6,  Bellanova 6, Crovace 5, Zullo, D’Amato, Fiusco, Lucariello. Coach Bray

Mola: Didonna 4, Dilascio 7, Alloco 7, Brunetti 21, Angelini 20, Cesana 4, Stimolo 5, Tanzi, Sivo, Pinto, Campanile. Coach Castellitto

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here