VITO DIOMEDE, SHOWMAN DI SUCCESSO… MA IN PATRIA, “MOLA NON HA SCELTO ME”

1
907

Nonostante la brusca e grave crisi del mondo dello spettacolo innescata dal covid, Vito Diomede, talentuoso uomo di palcoscenico, non si è mai arreso e ha continuato a macinare successi. Tuttavia, anche per lui vale la massima evangelica del “nemo propheta in patria” : terminata la fortunata esperienza del format “E’ ora… di Te!” al Van Westerhout, l’Amministrazione comunale non lo ha coinvolto in nuove iniziative. In questa intervista a “Mola Libera”, Vito Diomede si racconta, a cominciare dal ventennale per il suo fortunato talent “Stella del Sud”, per proseguire con il suo più recente programma televisivo “Il piatto è serVito” e i suoi programmi futuri. Dalle sue parole emerge l’ottimismo della volontà, condito però da un pizzico di amarezza: “Mola non ha scelto me, a cominciare dal suo primo cittadino”.

Vito Diomede, molese purosangue, nato giovanissimo allo spettacolo negli studi della mitica “Radio Gabbiano”, ha fatto del suo amore per la musica e per lo spettacolo la sua professione, con un crescente successo di pubblico e di critica.

Non sempre però adeguatamente riconosciuto in “patria”. Non è il solo esempio e non sarà l’ultimo.

In questa intervista a cuore e mente aperti, Vito racconta la sua esperienza professionale e di vita al difficile tempo del covid-19: un momento storico drammatico per il mondo dello spettacolo e per quanti da esso traggono linfa, non solo materiale, ma soprattutto nella sfera emotiva e nella crescita e nella maturità personale.

Vito, come ha impattato il blocco degli spettacoli pubblici a causa del covid sulla tua attività? Hai mai pensato di cambiare mestiere oppure sei talmente legato al mondo del palcoscenico da affrontare e vincere qualsiasi difficoltà?

Il mio mestiere è quello di condurre e ideare nuovi format ma in aggiunta avrei preferito una doppia attività perché oggi dal settore dello spettacolo si vive a periodi. Il covid ha dato una bella scossa e quindi ho raddoppiato le mie forze per creare nuovi programmi e venderli.

Sabato 4 settembre era previsto il festeggiamento a Bisceglie dei tuoi 20 anni con il noto format, da te creato e portato al successo: “Stella del Sud”. Perché a Bisceglie e non nella tua Mola? E’ infatti da tempo che non ti si vede calcare i palcoscenici molesi di Piazza XX Settembre e del Teatro comunale. E’ accaduto qualcosa che ti ha tenuto lontano dal pubblico molese?

Vito Diomede in una delle edizioni di “Stella del Sud”

Purtroppo il ventennale è stato rinviato all’11 settembre a causa di possibili piogge previste dal meteo nella serata. Non ho scelto Mola perché Mola non ha scelto me in questo periodo, nonostante i grandi successi di Stella del Sud e del talk show E’ Ora di…Te, tenutosi al teatro Van Westerhout fino al 21 febbraio 2020. Per il teatro comunale si dovrebbe fare richiesta con compensi economici ed essendo molese mi astengo dal farli. Al massimo se fossi stato gradito mi avrebbero contattato. Ho dato dimostrazione di quanto io sia capace a fare ciò che altri non sanno fare: da molese vorrei dire aiutate e sostenete i molesi. Ricordo quando il Sindaco Giuseppe Colonna mi disse il Teatro è casa tua, ma lo è stato per poco … Per l’Estate molese attendevo uno schiocco di dita e non c’è stato: ecco il perché della mia affermazione “Mola non ha scelto me”.

Vito Diomede nel talk show “E’ ora… di Te!” (foto Sabino Guardavaccaro)

Come mai è saltato il programmato evento con Al Bano al Van Westerhout di Mola? Sai che “Mola Libera” ha ricevuto lamentele per una presunta mancata restituzione del costo del biglietto? Cosa è accaduto di preciso?

Carissimi amici già dal 27 luglio stiamo effettuando i rimborsi…. E chi è in possesso delle ricevute fiscali può chiamare il 333 3221178 per poi recarsi dall’Ottica Iurino. Già da un bel po’ ho pubblicato un mio video in merito. Abbiano anche invitato gli acquirenti a richiamarci. L’evento non si è svolto perché per tre occasioni il Governo ha chiuso i teatri: 26 marzo 2020, 13 gennaio 2021, 30 aprile 2021. Non c’era nessun obbligo da parte mia nel rimborsare: quello che abbiamo subito è stato tragico e quegli incassi inizialmente sono serviti per bloccare Artista e tecnici. Abbiamo fatto più stampe per comunicare le nuove date, danni su danni, perché ci tenevo tanto. Quindi le lamentele che state ricevendo sono da respingere al mittente. Se sto rimborsando è perché non vorrei essere considerato un cattivo ragazzo. Sono figlio di brava gente e guai a chi osa spargere menzogne. La verità è che in questo paese c’è poca fiducia.

Non solo “Stella del Sud”: stai ricevendo ottimi ascolti con il tuo nuovo format “Il piatto è serVito”, in onda su Antenna Sud e Teleregione: vuoi parlarne ai nostri lettori che ancora non lo conoscono? Stai preparando una puntata dedicata ai ristoratori molesi?

Vito Diomede con Al Bano in una puntata de “Il piatto è serVito”

Sì, oltre ai miei grandi format come Stella del Sud ed E’ Ora di Te, ho ideato un programma prettamente culinario, ma visto da un’altra ottica. Il titolo del programma è personalizzato con il mio nome: “Il Piatto è SerVito”. Si va a pranzo nei ristoranti per supportarli. Sì, perché in periodo di pandemia ho voluto con le mie forze sostenere questa categoria che è stata dimenticata e tartassata. I ristoranti non hanno pagato alcun euro per la pubblicità e i miei ospiti, tutti, sono intervenuti gratuitamente. E’ una trasmissione giornaliera che fa compagnia già da sei mesi nelle abitazioni dei pugliesi e di altre regioni, tutti i giorni su ANTENNA SUD e TELEREGIONE: tra poco riprenderò’ con le registrazioni. Purtroppo, non ho avuto adesioni dai ristoratori di Mola. Dal mio paese mi aspettavo maggior considerazione, ma il vero successo è andare fuori dai confini cittadini per cogliere con mano la tua vera popolarità, pertanto non mi sento toccato per nulla dalle mancate adesioni strettamente locali.

Quali sono i tuoi programmi futuri? Hai mai pensato di arrivare sotto i riflettori di Tv nazionali come Rai e Mediaset con un tuo spettacolo?

Vito Diomede con Mattia Giuramento, giornalista RAI, che lo ha intervistato di recente per il TG3 Puglia

Venerdì 3 settembre è stato per me un onore ricevere l’invito nella sede regionale Rai per l’ospitata al Tg3 e per parlare di “Stella del Sud”. Meraviglioso è stato l’impatto: dagli ascolti mi hanno riferito che è stato il Tg in fascia serale più seguito su Rai 3. Anche loro hanno voluto aprire una vetrina sul mio grande Talent show. Le aspirazioni sono tante, ho già fatto apparizioni su Sky, su Canale Italia, e, in alcune occasioni, in Rai. Per poter approdare a livello nazionale e consacrare il successo bisogna crederci, non mollare, avere i quattrini , SPONSOR, “culo”… e di certo non si può vivere in una cittadina pugliese, al massimo ci passi le vacanze. In Rai e Mediaset ci sono grandi cavalli di battaglia e a volte perdi le speranze. Ho 49 anni e tengo duro. Ma se non riuscirò non sarà per colpa degli altri, ma solo per responsabilità personali. Per vincere bisogna creare un team grandioso e quella squadra mi è sempre mancata. Grazie a voi per avermi concesso questo spazio. Un’ultima cosa: mi auguro che una stella che sia del sud o del nord o del centro prima o poi baci anche me!!! Il nome della Stella? Stella fortuna!!!

Vito Diomede in RAI, per l’intervista al TG Regione

Vuoi aggiungere qualcosa ai lettori di “Mola Libera”?

Sì, mi preme dire che Giuseppe Colonna è stato un grande amico per me, sempre sorridente ed educato, ma dal covid in poi sembra cambiato. Ci scambiavamo gli auguri ad ogni festa ma da qualche mese ha perso di vista il valore della nostra amicizia. E tutto questo fa male!!!

____________

A Vito Diomede non possiamo che augurare ogni bene ed ogni nuovo successo. Ad maiora, Vito, da “Mola Libera”!

1 commento

  1. E allora possiamo asserire che non era Amicizia vera… ma di comodo!? È vero, queste/certe storie fanno male ma insegnano sempre qualcosa. Caro Vito stendi un velo pietoso sull’accaduto, vai avanti è non ti curar di loro, vedrai che la tua stella brillerà anche senza essi. In bocca al lupo..!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here