MOLA NEW BASKET: IL RITORNO DI LUIGI BRUNETTI

0
72

La MNB piazza il colpo. Ed è un colpo da 90, anzi da 205 centimetri. Un colpo che affonda le sue radici nel passato di questa società. 

Estate 2012: approda a Mola un giovanottone di 25 anni reduce da una stagione non eccezionale divisa tra Bisceglie e Follo in C nazionale. Con in panca coach Lotesorierere al suo secondo anno la MNB chiude a metà classifica ed ha concepito in sè il seme di una cavalcata trionfale verso la storia che andrà in scena l’anno successivo.

Il ragazzo con il numero dieci sulla casacca in quella annata riprende però a volare e chiude il suo percorso con 13.8 punti di media e uno score di 8.1 a rimbalzo sotto le plance, iscrivendosi di diritto nella elite dei giocatori di quella DNC. 

Da quel momento comincia un viaggio sui parquet di mezza Italia, sempre in serie B con l’unica parentesi della stagione 2014/15 a San Severo in C nazionale, che lo incorona autentico totem delle aree. Monteroni, Battaglia, Barcellona Pozzo di Gotto, Lecco, Corato, Catanzaro e in ultimo Avellino, 3800 punti messi a referto in 375 gare ufficiali disputate, una media realizzativa quasi in tutte le occasioni sopra la doppia cifra.

“Sono un centro moderno che si mette a disposizione della squadra e sa muoversi sia fronte che spalle a canestro.”

Così si definì nella presentazione dell’estate 2019, per il suo approdo a Corato. Un centro dalla grandissima intelligenza tattica e con un asso nella manica da sganciare nei momenti topici dei match, il carico da tre punti.

Estate 2021, Luigi Brunetti riapproda nella città dalla quale era ripartito il suo percorso di crescita sportiva e che lo ha reso uno dei pivot pugliesi più forti e più ambiti nel circuito cestistico nazionale.

Un approdo che è la somma dei corteggiamenti susseguitisi con costanza e perseveranza nel tempo da parte del Presidente, come ci conferma lo stesso Gigi: “Sul mio ritorno a Mola ha influito tanto la stima reciproca che mi lega al presidente Leo Losito. Puntualmente a fine di ogni stagione sportiva mi arrivava un suo messaggio con l’invito a tornare a Mola. E dopo 8 anni si è presentata l’occasione giusta. Dopo una chiacchierata con lui, Francesco Negro e il team Manager Maria Antonietta Ruggieri, ho sentito subito la voglia di fare bene e di lavorare per raggiungere un obiettivo che si sta coltivando da anni. Torno a Mola maturato tanto sia come giocatore sia, soprattutto, come persona ma sempre con la stessa voglia di divertirmi su un campo da basket.”

Ben ritornato a casa MNB Gigi.

Bisogna ritornare sui passi già dati, per ripeterli, e per tracciarvi a fianco nuovi cammini. Bisogna ricominciare il viaggio. Sempre.

(Josè Saramago)

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here