CONCERTO DI MEZZ’ESTATE CON MARGHERITA SCIDDURLO E PAOLO DEBENEDETTO

0
77

Continua la programmazione 2021 dei Concerti “Dall’Antico al Moderno” organizzati dall’associazione Arte&Musica di Mola di Bari. Il settimo concerto del Festival Organistico Internazionale si terrà domenica, 8 agosto, alle ore 20,30, nella Chiesa di S. Domenico “Concerto di Mezz’Estate” con Paolo Debenedetto, al sassofono e Margherita Sciddurlo al nuovo organo Zanin del 2018.

Concerto di Mezz’Estate 

“Al Vento di Levante” – Suoni antichi e moderni dal classico al jazz con i musicisti, Debenedetto e Sciddurlo, uno di Noicattaro e l’altra di Mola di Bari.

Chi vive sull’Adriatico può assistere ogni mattina al sorgere del sole da levante.

In quel momento si ha la sensazione che l’astro, oltre alla luce, ci porti ciò che l’umanità, illuminata poco prima, ha elaborato prima di noi!

E così fa anche il Vento di Levante che favorisce la navigazione di beni e idee verso l’Italia. È così che fin dall’antichità ci è arrivata la grande cultura dei popoli dell’Oriente e della Grecia in particolare.

E due musicisti, una organista e un sassofonista che vivono di fronte al primo sole non potevano non apprezzare questi doni e pensare ad un concerto dall’antico al moderno con brani di musicisti del Levante e due strumenti, uno antico, l’organo, e l’altro moderno, il sax, che dialogano tra loro portando echi del passato con sonorità moderne. Il sax e l’organo si fondono in un gioco sonoro che illumina di luce nuova la musica organistica e dona all’organo la possibilità di avventurarsi in un campo più “leggero”.

Margherita Sciddurlo si è diplomata con il massimo dei voti in Organo e Composizione organistica e in Clavicembalo (Diploma Accademico di II° livello) presso il Conservatorio “N. Piccinni“ di Bari. All’attività concertistica affianca quella didattica essendo titolare della Cattedra di Organo e Composizione Organistica presso il Conservatorio “Nino Rota “di Monopoli (Bari). A Mola di Bari, dal 2010, è direttore artistico del Festival Organistico Internazionale Concerti di Santa Maria del Passo sullo strumento storico “Petrus de Simone”, del 1747, ed ideatrice dell’omonimo Concorso Nazionale riservato ai giovani organisti. Ha pubblicato tre CD per Sax soprano ed organo in collaborazione con Pietro Tagliaferri: “Riverberi”, “Riverberi nello spazio e nel tempo” e “Souls Reflections” (Stradivarius) e il CD Tactus “La Tradizione Organistica Pugliese-Napoletana dal Rinascimento al Barocco” registrato alla fine del 2019 nella chiesa di S. Antonio e all’organo Petrus de Simone del 1747.

Paolo Debenedetto, è Diplomato in Sassofono presso il Conservatorio di Musica “N. Piccinni” di Bari, con il massimo dei voti, sotto la guida del M° Claudio Ceschini e diplomato in Musica Jazz, con il M° Roberto Ottaviano, e si è perfezionato con il concertista francese Jean-Marie. E’ titolare della cattedra di Sassofono presso il Conservatorio di Musica di Stato “Niccolò Piccinni” di Bari. Vincitore di numerosi concorsi nazionali e rassegne musicali, ha collaborato più volte, sia da solista sia da orchestrale, con diverse orchestre sinfoniche. Ha registrato per diverse emittenti radio-televisive tra le quali la RAI, la SUDWESTFUNK tedesca ed emittenti private. Si è esibito tra l’altro anche all’estero: Philharmonie di Berlino – Donaueschinger Musiktage (Germania), Jazzfestival Saalfelden (Austria), La Villette Jazz Festival di Parigi, Europe Jazz Festival di Le Mans, Opera di Lille (Francia), Queen Elizabeth Hall (Londra), Huddersfield Contemporary Music Festival (Inghilterra), e molti altri.

Margherita Sciddurlo e Paolo Debenedetto eseguiranno il seguente programma:

Josquin Des Prés (1450-1521)  –  Tu solus qui facis mirabilia

Domenico Scarlatti  (1685-1757) –  Sonata K 287

Jan Pieterszoon Sweelinck  (1562 – 1643) –  Echo Fantasia (Ionian)

Johann Gottfried Walther (1684-1748)         –          Concerto del Signor. Meck  *

Allegro- Adagio-Allegro

Maglio (1966) – Sonata

Michel Colombier (1939) –  Emmanuel (elaborazione di C. Ceschini)

Pietro Tagliaferri  (1964) –  The Hours (elaborazione per organo di M. Sciddurlo)

Astor Piazzolla  (1921 – 1992) – Oblivion e La muerte del Angel

Pedro Iturralde  (1929) –   Suite Hellenica

La partecipazione del concerto avverrà nel rispetto delle norme previste per il contrasto al coronavirus.

L’ingresso è libero; è consigliata la prenotazione fino ad esaurimento dei posti (Info: Tel.  +39 340 3761550).

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here