DI RUTIGLIANO: “PIRP CERULLI QUARTIERE MODELLO? LA REALTA’ E’ BEN DIVERSA…”

0
603

Il consigliere Giangrazio Di Rutigliano, a nome delle liste che lo sostengono, ha interrogato il Sindaco e l’Assessore Berlen sulle numerose criticità che già affliggono il nuovo quartiere PIRP Cerulli.

Riceviamo dal consigliere comunale Giangrazio Di Rutigliano e pubblichiamo:

Spett.le Redazione Mola Libera, 

invio in allegato interrogazione scritta presentata anche a nome delle forze politiche “Progetto Mola” e lista “Giangrazio Di Rutigliano”.
Nel ringraziare per l’attenzione porgo distinti saluti.
 
Giangrazio Di Rutigliano 
 

Alla cortese attenzione del

Sindaco dott. Giuseppe COLONNA

All’assessore arch. Nico Berlen

al Presidente del Consiglio Comunale dott. Mario LEPORE

al Segretario Generale dott.ssa Marianna ALOISIO

COMUNE DI MOLA DI BARI

comune.moladibari@pec.rupar.puglia.it

OGGETTO: Interrogazione scritta su condizioni del quartiere PIRP.

Ci vediamo costretti, ancora una volta, a richiamare la vostra attenzione sul PIRP Cerulli. Quartiere nato intenzionalmente come quartiere modello, con servizi e interventi integrati in grado di rispondere soprattutto ai bisogni dei residenti.

Un intervento urbanistico fortemente voluto, che oltre a prevedere e realizzare nuovi insediamenti abitativi e commerciali, avrebbe dovuto mitigare il disagio presente in un quartiere limitrofo, quello di Cerulli, nato privo di servizi e spazi pubblici attrezzati.

La realtà, purtroppo è ben diversa, e il quartiere PIRP si presenta oggi con una serie di interventi pubblici che poco dopo la loro realizzazione mostrano in modo evidente una serie di problematiche, come più volte da noi segnalato all’amministrazione Colonna in sede di Consiglio comunale.

Già ad ottobre 2019 chiedevamo al Sindaco e all’assessore Berlen di intervenire per ripristinare la pista ciclabile che, a pochi mesi dalla sua realizzazione, presentava evidenti danni dovuti alla vegetazione che la infestata rendendola impraticabile e pericolosa.

Successive interrogazioni hanno riguardato la rottura del manto stradale, a pochi giorni dalla sua posa in opera, per l’attraversamento dei sottoservizi; ponevamo anche l’accento sul verde abbandonato a se stesso, con alberi e aiuole per la gran parte rinsecchite.

Il degrado non si è arrestato, tanto che ad oggi assistiamo anche alla formazione di una anomala vegetazione spontanea sulla pavimentazione dei marciapiedi e su parte della piazza, chiaro segnale che probabilmente i lavori non sono stati eseguiti e/o controllati con la diligenza del buon padre di famiglia.

Per quanto in premessa, quindi si interroga il Sindaco e l’assessore Berlen sullo stato dell’arte in merito al collaudo delle opere di urbanizzazione e si richiede copia della relazione di collaudo finale.

 L’ auspicio è che si provveda al più presto ad intervenire per risolvere le criticità evidenziate al fine di evitare che il PIRP resti un’incompiuta e come tale, costringa le famiglie che hanno creduto e investito nel progetto, ad affrontare ulteriori e crescenti difficoltà.

Si allegano foto.

Mola di Bari, 15 luglio 2021                                                       

Il consigliere comunale

Giangrazio Di Rutigliano

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here