MNB: MOLA SPIETATA, L’ADRIA RESISTE UN QUARTO

0
69

Continua spedito il passo in vetta della MNB. anche l’ostacolo Adria Bari regolato con una prova sontuosa, corale e senza sbavature. 95-61 il finale al PalaPinto, terza vittoria consecutiva, miglior prestazione in fatto di punti e maggior divario inflitto stagionale.

Nel percorso di questo gruppo ci leggiamo tanta crescita e tanta attitudine al sacrificio. Domenica prossima a Molfetta vi sarà uno snodo cruciale per questa prima parte di stagione, ma a giudicare da quanto visto sul parquet questo sabato sera, siamo pronti.

LA GARA

Ritorna disponibile Angelini, ma il quintetto d’avvio e’ lo stesso visto contro Monteroni. Dilascio, Tanzi, Preite, Didonna e Mirone. L’Adria di coach Cazzorla impatta la contesa con Dimitrov, Ravelli, Meistas, De Leo e Rodriguez.

Pronti via, l’approccio è di quelli tosti. 12-5 dopo 4 minuti di gioco. Mola sfoggia una bella difesa, per gli ospiti solo Meistas a canestro fino a metà parziale, mentre Mirone in area bianco rossa spadroneggia: a referto 8 punti e una stoppata.

Prima tripla di Bari con Ravelli, francobollata da Angelini (19-15), poi assist al bacio di Feruglio per Barnaba che trova canestro e libero supplementare.  Pit stop in panca che sancisce l’esaurisrsi dei 10 minuti iniziali con la squadra di casa davanti 22-17-

Stimolo sulla sirena, poi tripla di De Leo, palla scippata di Abrescia e contropiede ospite lanciato. Due punti e sfida impattata (24-24). Siamo al minuto 12 e sarà l’ultima istantanea dell’incontro con le due squadre a sfidarsi sull’equilibrio. Da quel momento in avanti allungo deciso e strapotere MNB, che dalla linea dei 6.75 costruisce una serie letale (8 triple nel quarto) che spostano le sorti del match in maniera implacabile dalla parte dei ragazzi di coach Castellitto. Parziale regale di  25-8 griffato Angelini, Preite, Mirone e Didonna. I tiri da tre dell’ex Salerno e di Ravelli provano a concedere ossigeno agli ospiti ma Mola e’ sul pezzo a va a prendersi anche gli ultimi due punti del primo tempo con Didonna lestissimo a cogliere l’attimo da sotto dopo tentativo di un ispirato di Dilascio(49-32)

9-0 mola in avvio di terzo quarto, Bari con poco meno di un tempo da giocare ha già gettato la spugna, Dimitrov, l’uomo con più punti in questa C Gold si fermerà a 4, ci prova allora Rodriguez con un paio di entrate fruttuose, ma il ritardo resta pesante (58-35).

Nonostante il cospicuo vantaggio Preite e compagni continuano a difendere con attenzione assai elevata: da una palla rubata a De Leo nasce ancora una ripartenza di un positivissimo Tanzi che vale il 62-37 del 25’. Bari solo nel finale di frazione riesce a ritrovare qualche tiro semplice e chiude il quarto 75-53, sostenuta dalle accelerazioni di Abrescia e ai punti dello sgusciante Rodriguez. Coach Castellitto può ruotare tutti i suoi ragazzi concedendo anche minuti a chi finora ha giocato meno: gloria per Sivo dopo un assist/confetto di Preite, 83-59. Sfida chiusa a doppia mandata da tempo, così c’è spazio anche per il Barnaba Junior, Denis, anche lui a referto sul finale con un appoggio a tabellone che fa esplodere la panca molese. I minuti finali sono passerella, Mola fa tris di vittorie consecutive, Bari incassa il quinto stop in colonna, ma deve rimettere energie psicofisiche da parte perché lunedi sera torna sul parquet per il recupero con la Nuova Matteotti. Sarà un finale di regular season intenso, senza respiro e sicuramente incerto. E la MNB lo approccerà ancora da prima della classe.

DifendiaMOLA (la vetta)

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here