I RESIDENTI DI “SAN GIUANNE DE FORE”: IL RUDERE DEL MOBILIFICIO, DISCARICA A CIELO APERTO

0
422

In un appello inviato al nostro giornale, un gruppo di residenti nella zona di alto valore storico e paesaggistico lamentano l’utilizzo del rudere dell’ex mobilificio Brunetti come discarica a cielo aperto e ne chiedono l’urgente bonifica, oltre al controllo mediante telecamere.

Riceviamo da una nostra lettrice, le cui generalità ci sono note, a nome di un gruppo di residenti nella zona di “San Giuanne de fore”, sulla direttrice Mola-Cozze.

Buongiorno Direttore di “Mola Libera”,

siamo i residenti della zona di “San Giuanne de fore”, un’area ad alta valenza paesaggistica e che vede la presenza della chiesetta rupestre di grande importanza storica.

Sperando che il nostro appello venga raccolto dalle Autorità comunali, ci rivolgiamo al Suo giornale per chiederle di segnalare pubblicamente la situazione di estremo degrado, e che continua ad aumentare giorno per giorno, nella quale versa il rudere dell’ex mobilificio Brunetti con i suoi dintorni, diventato da tempo una discarica a cielo aperto.

Come si può notare dalle numerose foto che alleghiamo purtroppo c’è di tutto, anche materiali molto nocivi (pneumatici, amianto, materiale di scarto dell’edilizia, ecc.) e di recente, al colmo, si è pure aggiunta una muta da sub.

Siamo davvero esasperati e chiediamo con urgenza una pulizia radicale e bonifica dell’intera area, con l’aggiunta dell’installazione di telecamere di controllo per beccare finalmente gli incivili che hanno fatto del vecchio fabbricato un pericoloso immondezzaio.

(cliccare sulle foto per ingrandirle)

Grazie per il Vostro interessamento e grazie per l’opera di denuncia e sensibilizzazione che svolgete a favore della cittadinanza. Cordiali saluti.

Un gruppo di residenti di “San Giuanne de Fore”

Il rudere dell’ex mobilificio: al suo interno e nei suoi dintorni è sorta nel tempo una discarica. I residenti ne chiedono l’urgente bonifica

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here