LA GIUNTA COMUNALE HA APPROVATO IL “PIANO DELLA MOBILITA’ SOSTENIBILE”

0
208

Mola, via libera della giunta alle Linee di Indirizzo del Piano della mobilità sostenibile (Pums). Il sindaco Colonna e l’assessore Berlen: “Si apre ora la seconda fase del processo partecipativo e si avvia l’iter per la definizione delle aree di sosta a tariffa e Ztl”.

COMUNICATO STAMPA

Via libera della giunta comunale di Mola alle Linee di Indirizzo del Piano della mobilità sostenibile (Pums), a conclusione della prima fase del percorso partecipativo che ha coinvolto stakeholder e cittadini. Oltre alle indicazioni pervenute, sono state assorbite nelle linee di indirizzo le istanze prodotte dal dibattito della Commissione consiliare competente, che ha espresso parere favorevole.

“Si apre adesso la seconda fase del processo partecipativo – dichiara il sindaco, Giuseppe Colonna – Un momento importante che mi auguro abbia l’attenzione di tutti perché questo piano, attraverso la condivisione di obiettivi strategici, è il passaporto per far entrare la nostra città in una dimensione orientata alla creazione di un sistema urbano che garantisca a tutti cittadini opzioni di trasporto che permettano loro di accedere alle destinazioni e ai servizi chiave; migliorare le condizioni di sicurezza; ridurre l’inquinamento atmosferico e acustico, le emissioni di gas serra e i consumi energetici; migliorare l’efficienza e l’economicità dei trasporti di persone e merci; contribuire a migliorare l’attrattività del territorio e la qualità dell’ambiente urbano e della città in generale a beneficio dei cittadini, dell’economia e della società nel suo insieme. Una occasione – conclude il sindaco – non da poco”.

Il Pums è un piano strategico che si prefigge lo scopo di orientare la mobilità in senso sostenibile con un orizzonte temporale di medio-lungo periodo (10 anni), con verifiche e monitoraggi a intervalli di tempo predefiniti, che sviluppa una visione di sistema della mobilità e si correla e coordina con i piani settoriali e urbanistici a scala sovraordinata e comunale.

“Si tratta di un provvedimento significativo, coerente con l’obiettivo di dotare il nostro territorio di regole, norme ed obiettivi strategici ed in linea con quanto già avviato di recente con l’adozione del Piano Comunale delle Coste – spiega l’assessore all’Urbanistica, Nico Berlen – un primo step con il quale la giunta comunale ha adottato le linee di indirizzo e il rapporto ambientale per attivare la valutazione di assoggettabilità del piano a Vas. Con questa deliberazione diamo anche conto del documento di partecipazione che è la sintesi di un percorso interessante svolto nella fase preliminare. Si apre ora una ulteriore fase di condivisione con gli stakeholder per arrivare a una bozza definitiva da adottare. Dopo l’adozione, ci saranno 30 giorni a disposizione per eventuali osservazioni e, infine, l’approvazione definitiva da parte del Consiglio Comunale. Non è escluso – precisa Berlen – che l’iter per l’approvazione del Pums possa progredire nell’ambito della Città Metropolitana, che nel frattempo ha assunto la competenza pianificatoria dei piani dei 41 Comuni del comprensorio. Naturalmente, questo dipenderà anche dalla omogeneità dei livelli procedimentali”. Non solo. Seguendo il principio del “pianificare, facendo”, Berlen spiega che, avendo avuto riscontro dalla prima fase di partecipazione di alcuni elementi condivisibili, il provvedimento della giunta comunale dà anche mandato al comandante della polizia municipale di avviare le procedure per l’affidamento del servizio di redazione del progetto di tariffazione della sosta e ZTL.

Dagli esiti della prima fase del percorso partecipativo e di consultazione pubblica riassunti in un documento dalla società SCRAT S.r.l.,infatti, i primi tre obiettivi condivisi dagli stakeholder e cittadini risultano essere i seguenti: ridurre l’uso dell’automobile; migliorare la qualità degli spazi in città e le condizioni di sicurezza per veicoli, pedoni e ciclisti; aumentare lo spazio pubblico per la circolazione a piedi e in bicicletta.

“Tali obiettivi – si legge nella delibera di giunta – non possono essere raggiunti se non con il recupero di quota parte degli spazi attualmente dedicati alla sosta; la tariffazione della sosta in specifiche aree della città da individuare; interventi di moderazione del traffico e della circolazione e l’istituzione di zone a priorità pedonale e a traffico limitato”. Le risorse utili all’esecutività del provvedimento ammontano a 35mila euro, disponibili sul bilancio 2020-2022.

Questo il link al portale di ascolto

https://www.pumsmoladibari.it/

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here