RIFONDAZIONE E FUTURA: FIRMARE PER UNA LEGGE CONTRO LA PROPAGANDA NAZI-FASCISTA

3
118

E’ quanto chiedono le due forze politiche molesi, invitando i cittadini a recarsi presso il Comune di Mola per firmare a favore della legge di iniziativa popolare promossa dal Comune toscano di Stazzema, medaglia d’oro della Resistenza. Nell’agosto 1944, nella frazione di Sant’Anna, le truppe naziste uccisero brutalmente centinaia di civili. Fu uno dei peggiori eccidi della Guerra di Liberazione.

Riceviamo da Francesco Pietanza, a nome del circolo molese di Rifondazione comunista e dell’associazione politico-culturale “Futura”, e pubblichiamo:
 
LEGGE ANTIFASCISTA STAZZEMA
 
➡ Proporre la cittadinanza a Liliana Segre e revocare quella a Benito Mussolini non può bastare. L’antifascismo è azione quotidiana, non si può ridurre ad un simbolismo che presto viene dimenticato. 
 
Per questa ragione PRC Mola e Futura – Mola di Bari si uniscono all’appello ed alla raccolta firme per una legge che punisca la propaganda fascista e nazista. Per raggiungere l’obiettivo e far arrivare il testo in Parlamento servono 50mila firme e c’è tempo fino al 31 marzo 2021.
 
Nel nostro Paese è sempre più diffuso e crescente un clima d’odio che prolifera diffondendosi, in particolare, grazie alla propaganda sulle piattaforme digitali e sui social che raccontano una visione distorta della storia (spesso favorita da commentatori favorevoli ad un revisionismo dei violenti).
 
Per tali ragioni chiediamo al Sindaco ed alla Giunta comunale di aderire all’Anagrafe Antifascista istituita dal Comune di Stazzema, con lo scopo di favorire e divulgare la raccolta di firme del progetto di legge di iniziativa popolare: “Norme contro la propaganda e la diffusione di messaggi inneggianti a fascismo e nazismo e la vendita e produzione di oggetti con simboli fascisti e nazisti”.
 
Il PRC Mola e Futura – Mola di Bari rimarcano la propria posizione antifascista. Siamo consapevoli che oggi, in Italia, il fascismo sia vivo e si trovi nelle nostre piazze, negli stadi, nei bar, per le strade. Esiste nei libri e nei post social che “ripuliscono” la figura del Duce ed il ventennio fascista.
 
Lo troviamo nelle svastiche e nelle croci celtiche disegnate sui muri, nelle battute sessiste ed in quelle sulla disabilità, nelle scritte alla luce del sole che ricordano altri slogan: “Finocchi, negri ed ebrei Raus!”. Lo troviamo nei “porti chiusi” o nei passi di Ventimiglia. Vive nella violenza che si esercita contro i più deboli, contro la gentilezza che viene continuamente estirpata.
 
🔴 Come e dove si firma 🔴
 
Sul sito www.anagrafeantifascista.it  si trovano le istruzioni e i moduli per la raccolta di firme. In generale è sufficiente recarsi, muniti di un documento di riconoscimento in corso di validità presso il proprio Comune di Residenza e prendere un appuntamento per la firma, laddove non ci sia il libero accesso, anche in virtù delle normative di gestione dell’emergenza sanitaria. 
 
Si dovrà firmare in presenza di un pubblico ufficiale, presso l’ufficio preposto. C’è tempo fino al 31 marzo 2021.
 

3 Commenti

  1. Mai più comunismo..! Il regime più Sanguinario e totalitario al mondo, nella storia, è stato ed è tutt’ora il comunismo! Il fascismo e il nazismo impallidiscono di fronte al numero di morti a carico del comunismo. Ultimo genocidio pochi decenni fa in cina di un certo mao zedong, (senza dimenticare lenin e stalin) ammonta a 70milioni di morti cinesi fatti ammazzare (senza ragione) da parte del regime. Sapete cosa dice cosa vuole l’ideologia comunista? Ebbene, dice e vuole l’annientamento dell’essere umano come tale, nessun diritto umano ma solo ossequienza al regime, l’individuo uomo o donna è solo un numero senza alcun diritto..! Non hai diritto di possedere niente, nulla è tuo, nulla, non esiste proprietà privata..! Pensate che ancora oggi ci sono persone che votano e propendono per il comunismo, è semplicemente assurdo pazzesco..! È l’ultimo baluardo da Sconfiggere, solo allora staremo in pace e civiltà..!

  2. Tutte le dittature lasciano morti e distruzione dietro se stesse, il comunismo non può chiamarsi fuori. Anch’esso ha di che colpevolizzarsi, è ridicolo puntare le dita contro altri quando ti sei macchiato anche tu degli stessi efferati reati e nefandezze. Insomma, la storia la conosciamo tutti.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here