COVID-19. UN LETTORE AL SINDACO: “LEI HA IL DOVERE DI EMANARE PROVVEDIMENTI ANTI ASSEMBRAMENTI”

1
869

Il nostro lettore Giovanni Torres si rivolge al Sindaco di Mola con una lettera aperta che ci ha chiesto di pubblicare, contestando l’inerzia di Giuseppe Colonna in questa seconda ondata pandemica e chiedendo urgenti provvedimenti, alla stregua del Sindaco di Rutigliano.

di Giovanni Torres

L’INTERESSE PUBBLICO PRIMARIO DEL SINDACO COLONNA

“L’adozione di un provvedimento sindacale che preveda il divieto di stazionamento nelle aree cittadine in cui si verificano fenomeni di affollamento (…)” e “una riduzione degli orari di apertura di alcune attività commerciali, limitatamente alle giornate di tradizionale picco degli affollamenti (in particolare le giornate del 24 e del 31 dicembre)” (estratto dall’ordinanza del Sindaco del Comune di Rutigliano, n. 76 del 18 dicembre 2020).

Giovanni Torres

Questo è quello che tanti cittadini preoccupati per l’avanzare della pandemia avrebbero voluto leggere sull’albo pretorio del nostro comune.

E’ ormai noto a tutti il triste primato che la regione Puglia ha conquistato in questa seconda ondata Covid. E mentre ormai non si contano le varie ordinanze dei vari comuni pugliesi, atte ad arginare l’evolversi della pandemia nei comuni, il nostro Sindaco sembra che si sia dimenticato di amministrare questo paese.

E’ davvero incomprensibile vedere che il Sindaco di Mola non abbia ancora sentito il bisogno di emanare una nuova ordinanza anti assembramenti, dopo che la precedente è scaduta lo scorso 3 dicembre, nonostante i vari solleciti e le varie segnalazioni che pervengono sulla sua pagina in pubblico e in privato, senza contare le varie testate locali, Mola Libera in primis.

Ed è proprio per un principio di coerenza, alla luce anche dei nuovi accadimenti che vedono coinvolta la  RSA di Via Russolillo, che ci fanno capire quanto il virus sia ancora presente tra noi, che bisogna prevedere degli interventi da parte di chi amministra un paese.

E quando il Sindaco risponde da una pagina pubblica che, testuali parole, “Non posso andare a modificare orari di pubblico esercizi” o ancora “Gli altri sindaci che ho sentito nn stanno facendo nulla”, ha l’obbligo morale di informarsi prima di dare risposte errate.

Non è assolutamente vero che non può intervenire con ordinanza, perchè ad esempio il 4 Aprile 2020, Lei stesso firmava un’ordinanza che disponeva la chiusura di tutti i supermercati nei giorni di Pasqua e Pasquetta, anticipando a partire da quella data la chiusura di tutte le attività commerciali autorizzate alle ore.19.

Ed è proprio per questa sua mancanza che a Mola vige il Far West. Se è vero che la maggior parte dei supermercati ha deciso di anticipare la chiusura nei giorni 24 e 31 alle ore 18, altri resteranno aperti, in maniera insensata, fino alle 20 e 45.

Come non è assolutamente vero che gli altri Sindaci non stanno facendo nulla. Senza andare troppo lontani, segnalo che è proprio la vicina Rutigliano ad avere disposto una serie di restrizioni e di chiusure anticipate nei giorni oggetto dell’ultimo decreto governativo.

Al link sotto indicato potete trovare l’ordinanza approvata nel comune di Rutigliano: 

https://bit.ly/3rnYxFQ

Vede signor Sindaco è interesse pubblico primario, in ragione del numero complessivo dei contagi, da apprezzare tenendo conto della specifica capacità di risposta del sistema sanitario regionale, di contenere il rischio del diffondersi del virus nel nostro paese e caro Giuseppe Colonna, questa non è una scelta ma un DOVERE.

1 commento

  1. Certo, a parte i divieti che tutti son capaci di attuare, ricordiamo anche altri doveri del sindaco, intanto vorremmo anche sapere perché vengono mosse tante critiche al primo cittadino, perché non si impegna e lavora per mola e i suoi concittadini? Il paese regna in un degrado socio culturale ambientale spaventoso scandaloso, le opere approvate e con i fondi già stanziati non vengono realizzate, insomma è ora di finirla con questo degrado e miseria per colpa dei politici e la mala politica. Mola merita il suo riscatto sociale e specie ambientale, da Adesso è per l’Eternità, caro sindaco, si impegni per questo fino al suo fine mandato, è quello che le spetta di fare, dia l’esempio, altrimenti spieghi alla gente perché si è candidato?! Come Osate venire meno al paese e alla sua gente!? Pentitevi nel profondo e mettetevi subito al servizio del paese e suoi cittadini! Mola deve tornare a Risplendere!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here