CLAMOROSO: IN PROVINCIA, A MOLA LA PERCENTUALE PIU’ BASSA DI BAMBINI DA 0 A 4 ANNI SUI RESIDENTI

1
2872

Dopo Poggiorsini, paesino di appena 1.300 abitanti della Murgia, Mola, città di mare, presenta la percentuale più bassa della classe di età da 0 a 4 anni, sulla popolazione residente, tra i 41 comuni dell’Area Metropolitana (ex provincia di Bari).

Appena qualche ora fa abbiamo pubblicato un articolo molto preoccupante sulla situazione demografica molese:

https://www.molalibera.it/2020/12/18/mola-siamo-meno-di-25-000-con-troppi-anziani-e-pochi-bimbi-verso-un-futuro-molto-incerto/

Inoltre, come si è già visto, Mola presenta valori percentuali molto alti di popolazione residente nell’ultima fascia di età, quella dagli 85 anni in su.

Ora, ha del clamoroso l’ulteriore analisi dei dati statistici ISTAT riferiti al 2019.

Mola (come già si è visto nel precedente articolo) non solo presenta la più bassa percentuale della fascia di età da 0 a 4 anni sulla popolazione residente rispetto ai quattro comuni del circondario (Conversano, Noicattaro, Rutigliano e Polignano), ma è caratterizzata dal peggior dato nell’intera Area Metropolitana, se si eccettua il valore appena più basso di Poggiorsini, un piccolo borgo di 1.339 abitanti, isolato sulla Murgia, rispetto al notevole potenziale di una cittadina costiera dalla lunga tradizione marinara.

Insomma, sui 41 comuni della ex Provincia di Bari, Mola è seconda nella non invidiabile graduatoria.

Eccola: 

Inoltre, Mola si caratterizza per un’elevata incidenza sulla popolazione residente dell’ultima fascia di età, quella delle persone con età di 85 anni e oltre.

In questa ulteriore graduatoria, Mola si colloca al nono posto tra i 41 Comuni dell’Area Metropolitana:

In definitiva, le prospettive per la nostra città non sono affatto rosee in presenza di dati demografici così preoccupanti: diventano davvero drammatiche alla luce di questa ulteriore comparazione con la situazione dei singoli comuni dell’intera Area Metropolitana.

La classe dirigente, innanzitutto quella politica, si interroghi sulla loro valenza e, da un’analisi della pesante situazione socio-economica già ben evidente a tutti, trovi le idee e le energie per una credibile politica di riscatto e di rinascita.

Altrimenti, le culle vuote delle giovani famiglie molesi diventeranno una pesante e incancellabile ipoteca sul futuro dell’intera città.

1 commento

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here