IL SINDACO COMUNICA I MOTIVI DELLA SUA ORDINANZA ANTI ASSEMBRAMENTO

0
217

Covid, a Mola ordinanza antiassembramento. Il sindaco Colonna vieta lo stazionamento in fasce orarie stabilite in piazze e strade della città. Colonna: “Scelta obbligata a tutela della salute pubblica”.

COMUNICATO STAMPA

Da domani a Mola ulteriori restrizioni e divieti anti-assembramento a tutela della salute pubblica.

Il sindaco Giuseppe Colonna, ha firmato un’ordinanza che dispone, fino al 3 dicembre prossimo, il divieto di stazionamento per le persone, e la sola facoltà di transito, dalle 17.00 fino alle 22.00 nelle seguenti aree urbane: Piazza 8 marzo; Piazza Municipio; Via A. Volta, nell’intersezione tra via A. De Gasperi, via Aldo Moro e Via Baracca; Piazza XX Settembre; Piazza degli Eroi; Piazza dei Mille e Area “Mercato Coperto”.

Inoltre, nelle giornate di sabato e domenica, dalle 10.00 alle 13.00, l’ordinanza dispone il divieto di stazionamento, con la sola facoltà di transito, nelle seguenti aree: Lungomare Dalmazia; Via Lungara Porto e Piazza XX Settembre.

“Non avrei voluto disporre ulteriori restrizioni per non limitare ulteriormente tutti voi in un periodo già pregno di obblighi e preoccupazioni – scrive il sindaco sulla sua pagina Fb – ma, dopo gli assembramenti di questi giorni, la scelta è stata obbligata in funzione della tutela della salute pubblica. Le misure, condivise con il Prefetto di Bari e dal Centro Operativo Comunale, si sommano a quelle stabilite dal DPCM del 3 novembre 2020”.

I trasgressori rischiano multe da 400 a 1000 euro.  

“I controlli saranno rigidi e inflessibili e interverremo severamente contro chi dimostra di essere irresponsabile. Ieri – ricorda il sindaco – nella provincia di Bari si è toccato il numero massimo di nuovi contagi registrati in un solo giorno dall’inizio della pandemia, ben 679. Nella nostra provincia gli attualmente positivi sono oltre 12.789. I contagi sono in costante aumento anche a Mola dove attualmente ci sono 61 positivi”.

“I dati fotografano una situazione molto complessa a tutti i livelli – conclude Colonna – Ma forse tutto ciò non preoccupa le tante persone che stanno affollando alcune zone della nostra città come se niente fosse. Ringrazio tutti coloro che si stanno comportando con prudenza e senso di responsabilità invitandoli a continuare così per il bene di tutti”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here