GRAZIANA LOIOTINE, GIOVANE MOLESE, ALLA GUIDA DI CULTURA E TURISMO. ECCO IL COMMENTO DI “MOLA LIBERA”

2
746

Mola, entra in giunta Graziana Loiotine. 30 anni, laurea in progettazione e management dei sistemi turistici e culturali, è la nuova assessora. Succede a Lucia Parchitelli, neo eletta in Consiglio regionale. Rimodulate anche le deleghe assessorili. Il sindaco Colonna: “Benvenuta in squadra”. Il commento del nostro giornale alla scelta del Sindaco.

COMUNICATO STAMPA

È Graziana Loiotine la nuova assessora alla Città attrattiva (turismo, cultura e marketing territoriale) e gioventù del Comune di Mola di Bari.

Loiotine, 30 anni, laureata in progettazione e management dei sistemi turistici e culturali all’Università di Bari, ha al suo attivo numerosi progetti turistico-culturali e un prezioso bagaglio di esperienza nei settori della promozione e della organizzazione degli eventi. Succede a Lucia Parchitelli, neo eletta nel Consiglio regionale della Puglia, dimessasi per questo motivo dal suo incarico nei giorni scorsi.

Il Sindaco Giuseppe Colonna con la neo assessora Graziana Loiotine

Rimodulate anche, all’interno della giunta, le deleghe assessorili. La necessità di dover procedere all’assegnazione del nuovo incarico dopo le dimissioni dell’assessora Parchitelli, infatti, ha rappresentato l’occasione per il sindaco Giuseppe Colonna, la giunta comunale e la coalizione di Cantiere Civico di avviare un percorso condiviso di riflessione sullo stato di attuazione del programma, sulle prospettive dei restanti 3 anni di amministrazione e sulla compagine amministrativa.

“Facendo tesoro dell’esperienza di questi due anni – spiega il sindaco Colonnaabbiamo rimodulato alcune deleghe della giunta. Faccio i miei migliori auguri di buon lavoro alla nuova arrivata.  Rinnovo, con l’occasione, la mia completa fiducia a tutti gli assessori e ai consiglieri comunali della maggioranza. Proprio per rendere ancora più incisiva l’azione amministrativa dei prossimi anni e rispondere con efficacia alle sfide cui anche questa emergenza sanitaria ci mette di fronte, nei prossimi giorni provvederò, inoltre, come previsto dal nostro Statuto, ad azzerare e aggiornare l’attribuzione delle deleghe ai consiglieri comunali. Le stesse verranno comunicate nel prossimo Consiglio comunale”.

“Sono molto contento che la dottoressa Loiotine abbia accettato l’incarico che le abbiamo proposto – prosegue il sindaco – È una persona competente, vanta una solida esperienza nel settore ed è animata da una grande passione. La cultura ed il turismo sono dei pilastri della nostra azione di governo e sono certo che il suo impegno ci consentirà di sviluppare questo settore ancora di più”.

Con il nuovo assetto il sindaco si spoglia delle deleghe alla Polizia Locale (trasferita al vice, Vito Orlando) e all’innovazione tecnologica (che passa all’assessore Vincesilao) e trattiene le deleghe all’Ambiente e al Personale.

Di seguito la nuova composizione della giunta:

Giuseppe Colonna (Sindaco): Personale, Politiche ambientali

Vito Orlando (vicesindaco): Città produttiva (Sviluppo economico, Zona Industriale e Zona Artigianale, Mercato Ittico, Politiche attive del lavoro e fondi europei) – Patrimonio, Servizi cimiteriali, Contenzioso, Polizia Locale)

Lea Vergatti: Città solidale e inclusiva (servizi alla persona, inclusione sociale, contrasto alla povertà) – Pubblica Istruzione

Giovanni Vincesilao: Risorse finanziarie (tributi, bilancio, ragioneria) – Semplificazione servizi al cittadino – Società partecipate

Nico Berlen: Pianificazione territoriale e qualità della vita (pianificazioni urbanistiche, demanio e mobilità) – Edilizia Privata – OO.PP e Manutenzioni

Graziana Loiotine: Città attrattiva (politiche culturali e turistiche) –  Gioventù.

__________________

NOSTRO COMMENTO

“Mola Libera” formula alla neo-assessora Graziana Loiotine ogni augurio di buon lavoro e di proficui risultati.

Graziana Loiotine è una giovane molese e la sua scelta da parte del Sindaco significa che, come abbiamo sempre sostenuto, a Mola esistono giovani di talento e preparati che nulla hanno da invidiare a professionalità provenienti da altri territori.

In tal senso, questa volta, il Sindaco ha ben dimostrato di smarcarsi da “suggerimenti” interessati provenienti da ambienti politici sovraordinati.

Peraltro, Graziana Loiotine proviene dalla Pro Loco molese, nel cui ambito ha esercitato un significativo ruolo di impulso e di rinnovamento, insieme alla pattuglia dei giovani impegnati in quella storica associazione.

Il compito della giovane assessora non è affatto semplice nè facile. Ha davanti una città molto ricca tradizionalmente di presenze associative culturali, ma spesso tra loro frammentate e non sempre collaborative.

Unire, dare amalgama, rendere coeso e pro-attivo questo fecondo tessuto associativo è uno dei compiti principali del suo assessorato.

Da un’unità di intenti dell’associazionismo culturale molese, la nostra città ha tutto da guadagnare per evolvere verso obiettivi ambiziosi di un’offerta culturale di sempre maggiore qualità (e a Mola esistono già molte eccellenze) nell’ambito della Città Metropolitana, al fine di farla diventare punto di riferimento principale e nodale per il sistema culturale provinciale e regionale.

All’offerta culturale deve quindi sommarsi la proposta turistica: è uno snodo cruciale.

Il “turismo culturale”, con un’accorta politica di marketing territoriale e di valorizzazione delle energie giovanili, è la scelta fondamentale attraverso cui passa gran parte dell’auspicato e agognato sviluppo economico della nostra città nei prossimi decenni.

Il recupero integrale di Palazzo Roberti, peraltro, può essere il maggior volano per mettere in rete e a sistema un numero ragguardevole, anche in qualità, di contenitori culturali oggi sottoutilizzati.

Ovviamente, un recupero che deve riempirsi di contenuti culturali e di programmazione di alto livello, con una destinazione d’uso che faccia di Palazzo Roberti e del sistema in rete un polo di grande attrattività ed eccellenza in ambito regionale e non solo.

Sappiamo che Graziana Loiotine ha le competenze di studio e la passione per cimentarsi in una sfida così alta.

“Mola Libera” pertanto seguirà con estrema attenzione la sua azione, anche con rilievi, suggerimenti, analisi, proposte che, ne siamo sicuri, la neo assessora saprà valutare e cogliere nello spirito della libertà di giudizio e di indipendenza che contraddistingue il nostro giornale.

Ad maiora!

P.S. In merito alla rimodulazione delle deleghe assessorili, “Mola Libera” si esprimerà con un’apposita valutazione dell’azione complessiva della Giunta Colonna.

2 Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here