PERICOLO PER PIANTE CON SPINE ROBUSTE E AGUZZE AI BORDI DELLA PISTA CICLABILE

2
377

Ci scrive il nostro lettore Nicola Lucente, evidenziando la presenza di pericolose piante di agave ai bordi della pista ciclabile di Viale Unità d’Italia, chiedendone la rimozione per il serio rischio che comportano a ciclisti e pedoni.

IL PERICOLO DEL DOMANI DEVE ESSERE GESTITO OGGI!
Nicola Lucente
Questa mattina, percorrendo viale Unità d’Italia (per intenderci, all’altezza del deposto pullman Chiarelli) ho notato la presenza di piante di agave ben posizionate nella fascia di terra adiacente alla pista ciclabile.
 
Come si sa l’agave è una pianta grassa con foglie corpose con spine robuste sul bordo laterale e terminano con una spina ancora più robusta e affilata.
 
Possono crescere in maniera esponenziale anche in pochi anni occupando un diametro di 4/6 metri ed oltre.
 
Bene, anzi direi male! Se pensiamo che possano essere state piantate in una fascia di terra che costeggia una pista ciclabile non è difficile pensare che, se per una mancata o adeguata manutenzione o per una caduta accidentale (cosa molto probabile) di un “ciclista”, adulto o minore che sia, possa accadere il peggio, ci ritroveremo a commentare l’eventuale grave incidente occorso al cittadino come un qualcosa che poteva essere sicuramente evitato da sagge e avvedute decisioni precedenti.
 
Questa segnalazione non ha il mero scopo di puntare il dito verso il privato o l’amministrazione, qualora fosse stata interessata ad autorizzare la piantumazione.
 
Resta importante nonché necessaria la rimozione delle suddette piante perché sono sicuramente pericolose in quella particolare sede.
 
La giurisprudenza si è espressa più volte in merito alla pericolosità di determinare specie di piante in altrettante situazioni.
 
Chiedo a titolo meramente collaborativo di intervenire quanto prima. Il privato e l’amministrazione Comunale intervengano di concerto senza indugio.
 
Scevro da me un atteggiamento minatorio, ma passato un periodo ragionevole di intervento, da cittadino mi sentirò il dovere di intervenire in altre sedi.
 
Nicola Lucente
 
Piante di agave ai bordi della pista ciclabile di Viale Unità d’Italia

2 Commenti

  1. Non e solo piante con le spine nel paese ci sono anche alberi da tagliare nel paese che quando cammini ti devi piegare per passare di sotto volevo dire al nostro sindaco per pulire il paese il governo a provato la cittadinanza e a mola ne stanno tanti perché il sindaco non crea una squadra e li mette a pulire il Paese e non dica che non si può tanto li paghiamo con le nostre tasse non li paga il governo basta avere un po’ di volontà di creare e il paese resta pulito scusate ma io la penso in questo modo grazie

  2. Non capisco.. Vi lamentate per piante che per ora non arrecano nessun problema,quando per esempio nella campagna tra via la pira e la ferrovia,adiacente al sottopasso di via Manzoni ci sono alberi e sterpaglie lasciati nell’incura totale in cui oltre a proliferare topi più grandi di gatti negli ultimi giorni sono stati visti anche serpenti,nonostante segnalazioni all’ufficio Asl di competenza e al comune nulla si muove.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here