COVID-19. INTERVISTA A CESARE PROPERZI, AGENTE TURISTICO: “E’ UN NUOVO 11 SETTEMBRE… MA SI TORNERA’ A VIAGGIARE”

1
631

Cesare (Uccio) Properzi, storico agente molese di viaggi e turismo, è un vero esperto del settore. Un’esperienza affinata da lunghi anni in un lavoro che richiede non solo passione, ma anche attitudine psicologica nel capire bisogni e attese dei viaggiatori. Ecco il suo punto di vista sulle difficoltà e le prospettive del settore, ai tempi dell’emergenza coronavirus.

Il Covid-19 ha messo a terra le flotte aeree in tutto il mondo e fermato le navi da crociera nei porti. Gli alberghi e i B&B sono deserti e molti molesi sono perfino rimasti bloccati dall’emergenza fuori regione e all’estero, e fanno fatica a rientrare a casa. Molte giovani coppie hanno dovuto rinviare il matrimonio e quindi i viaggi di nozze…
Insomma, una “caporetto” epocale.
 
Cesare (Uccio) Properzi è ovviamente un appassionato di viaggi, oltre ad essere un grande cultore musicale, in particolare di jazz, ed è ben noto tra i molesi non più giovanissimi per essere stato uno dei principali animatori della storica Radio Mola Studio 1, la prima radio libera fondata a Mola nei primi Anni Settanta. E’ anche buon musicista e fondatore di numerosi gruppi musicali a cui ha dato vita nell’arco di moltissimi anni: Leaders, Epitaffio, Taxi, Maul Trio.
 
Così Uccio Properzi descrive la sua attività:
 
Sono entrato in questo affascinante mondo nel 2003 grazie ai corsi di turismo, biglietterie, crociere e viaggi di nozze organizzati presso la Cisalpina di Torino, azienda partner delle più grandi compagnie italiane ed internazionali e leader nazionale del business travel.
Ho aperto l’agenzia nel 2003 e ho viaggiato molto per i cinque continenti perchè ritengo fondamentale poter descrivere al cliente sensazioni che nessun catalogo o tour virtuale saprà mai dare: l’esserci stato e l’aver visto. Inoltre dico sempre ai miei clienti che preparo il loro viaggio come se dovessi partire io stesso. L’agenzia Vivere&Viaggiare appartiene al gruppo V&V/Bluvacanze, uno dei network italiani più importanti e qualificati in Italia.  
Uccio Properzi nella Monument Valley, nel mitico West (USA)
Ecco le nostre domande.
 
In questo momento le agenzie sono completamente chiuse oppure aperte per gestire emergenze, tipo rientro o partenza per motivi di salute, per ricongiungimenti familiari?
 
Adesso siamo chiusi; io sto gestendo da casa annullamenti, rimborsi, riprotezioni e anche nuove prenotazioni, anche grazie al supporto di un grande network come Vivere&Viaggiare/Bluvacanze al quale appartengo dal 2003,  e che ha alle spalle il colosso MSC. Il gruppo ha attivato un numero telefonico di assistenza h24 ed ha fatto già rientrare oltre 10.000 clienti e passeggeri sorpresi da questa pandemia in giro per il mondo.
 
Quante agenzie turistiche operano a Mola? Quanti addetti sono coinvolti?
 
Attualmente a Mola operano 6 agenzie per un totale di una decina di addetti.
 
Sono previste forme di tutela per i titolari e gli addetti?
 
Sussidio per i titolari di partita Iva e cassa integrazione per i lavoratori.
 
Una foto storica: il giovane Uccio Properzi intervista Lucio Dalla per Radio Mola Studio 1
 
Che fatturato medio annuo fa il settore a Mola?
 
Credo che si aggiri attorno ai 350/400 mila euro di volume d’affari medio lordo per agenzia.
 
Qual è la ripartizione per fatturato dei diversi settori trattati dalle agenzie di viaggio e turistiche molesi?
 
La ripartizione di fatturato per settori è la variabile più “variabile” da agenzia ad agenzia; ma i viaggiatori mediamente concorrono:
  • viaggi di nozze 25%
  • crociere 25%
  • turismo mare Italia ed estero 20%
  • biglietterie varie 20%
  • alberghi 10%
 
Un’altra foto storica: un gruppo musicale molese degli Anni Settanta con (da sinistra): Luigi Custodero , Uccio Properzi, Enzino Caputo, Giuseppe (Pippo) Pagliarulo e Gianni Ciccarelli
C’è fatturato attualmente? Le disdette come sono state gestite da tour operator, compagnie aeree, di crociera e alberghi? La disdetta per i provvedimenti covid-19 è considerata causa di forza maggiore?
 
Il fatturato post Covid19 è zero; ma, al contrario di altre attività, le agenzie stanno perdendo anche il guadagno consolidato delle vendite pregresse.
Quindi non solo sono ferme le nuove prenotazioni, ma vi sono cancellazioni o riprotezioni di quanto prenotato pre Covid19.
Le disdette sono in fase di gestione con dei tempi molto lunghi in attesa degli eventi.
In generale tour operator, compagnie aeree e di navigazione procedono a lavorare pratiche in ordine di data partenza.
La disdetta causa Covid19 è regolamentata da direttive nazionali e comunitarie ed è  comunque trattata con tempistiche e modalità differenti, con rimborsi (sopratutto nella fase iniziale) e riprotezioni tramite voucher spendibili entro il 2021.
 
Uccio Properzi a Las Vegas, la città mondiale del gioco
Le persone che avevano prenotato, hanno riprenotato per nuove date (esempio: viaggi di nozze, ecc.) oppure hanno annullato completamente?
 
Chi ha prenotato tende a rinviare la data di partenza, cercando di utilizzare le opportunità dei tour operator con garanzie totali  e zero penali.
Alcuni sposi hanno rinviato le nozze e di conseguenza anche la data del viaggio.
 
Esistono pacchetti vacanza per l’incoming sul territorio molese e del sudest barese in accordo con alberghi e B&B locali? Come sono stati gestiti in caso di disdetta?
 
Solitamente l’incoming sul territorio viene gestito in gran parte direttamente dai B&B 
e immagino che la maggior parte delle strutture si sia orientata verso la proposta di un cambio data per conservare guadagno e clientela.
Uccio Properzi con la moglie Nuccia a Londra
Quando le compagnie aeree riprenderanno più o meno regolarmente i voli? Resisteranno alla crisi le compagnie low cost? E cosa devono aspettarsi i consumatori sui prezzi dei voli? Dobbiamo dimenticare i voli a prezzi stracciati?
 
La ripresa dipenderà dalle regole del distanziamento e soprattutto dalla domanda e quindi sono portato a credere che Settembre sia il mese chiave per il rilancio.
Le compagnie di bandiera dovranno attingere ad enormi risorse private e statali, basti pensare che Lufthansa, che è tra le più importanti, ha già battuto cassa al governo tedesco.
Invece le low-cost, che certamente hanno strutture più snelle, potrebbero ripartire anche prima, con poche tratte sicure ma non certo ai prezzi cui ci avevano abituato.
I viaggiatori dovranno aspettarsi costi proporzionati al minor numero di passeggeri che un aereo potrà contenere.
 
Uccio Properzi in Egitto
Quali politiche dovrebbero adoperare compagnie di crociere, albergatori e B&B per incentivare il mercato quando la fase più critica sarà cessata? E’ finito per sempre un certo modo di fare vacanza?
 
Compagnie di Crociere, vettori aerei, tour operator e albergatori stanno già lavorando con fatica e aggravio di costi agli adeguamenti imposti dal distanziamento; e proprio la sicurezza fornirà la maggiore spinta della auspicabile ripresa.
Poi l’arrivo di un vaccino o una cura, non potranno che accelerare l’attitudine molese a viaggiare, che è diventata imprescindibile per ogni essere umano mai sazio di cultura.
Se un certo modo di fare vacanza non è finito dopo l’11 Settembre e la stagione delle bombe, riprenderà seppur faticosamente anche quando tutto questo sarà passato, 
ma non senza aver lasciato sul campo numerose vittime della conseguente crisi economica.  
 
Uccio Properzi nella Repubblica Dominicana
Consideri definitivamente chiusa per il 2020 la stagione dei viaggi e delle vacanze oppure c’è ancora qualche possibilità?
 
Se crollassero i contagi la stagione 2020 potrebbe avere un tiepido riscontro per Agosto-Settembre, ovviamente in Italia, e presumibilmente a costi, per chi sta prenotando in anticipo, non ancora lievitati.
 
Mola non ha mai decollato turisticamente a differenza di Polignano e Monopoli. Pensi che questa crisi possa costituire un’opportunità per creare un nuovo tipo di offerta nella quale Mola giochi un ruolo inedito, oppure è meglio abbandonare ogni velleità di fronte ai tempi critici che si prospettano?
 
Mola aveva, ha ed avrà sempre la sua carta da giocare: mare, clima, prossimità di porti, aeroporti, luoghi d’interesse turistico-culturali. 
Ma dovrà far fatica ad adeguarsi a standards ed esigenze crescenti del viaggiatore, dovendo mantenere una competitività di costi nei confronti di poli agguerriti e molto organizzati come quelli di Bari, Polignano e Monopoli.
Quando parlo di standards mi riferisco alle strutture private ma sopratutto a quanto viene direttamente programmato da enti pubblici ed associazioni culturali: spiagge, porti turistici, luoghi d’interesse, attività artistico-culturali, decoro urbano, parcheggi etc. etc..
Di tutto ciò si parla da tempo immemorabile: sta a noi cogliere l’opportunità di rilancio in questa crisi e non perdere l’ennesima occasione.
 
Ringraziamo Cesare Properzi per l’importante contributo di competenza offerto ai lettori di “Mola Libera”, al fine della comprensione dei problemi generati dalla pandemia Covid-19, in un settore nevralgico per la tenuta e la crescita del nostro settore turistico.
 
Uccio Properzi nel Grand Canyon (USA)
 
 

1 commento

  1. Grazie Uccio per aver fatto pubblicare la foto dello storico gruppo dei Leaders a cui io appartenevo nel ruolo di cantante e batterista. Mi dispiace tanto per questo triste periodo di crollo totale dell’ economia italiana e, in particolare, per il tuo settore turistico. Ti invio un caro abbraccio. Gianni Ciccarelli

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here