# IO RESTO A CASA… CON “SPAGHETTI ALLA NERANO” DELLO CHEF MOLESE ANGELO RANA

1
4751

Dagli animatori del Gruppo Facebook “Pugliese e casarulo”, ecco per i lettori di “Mola Libera” la ricetta di Angelo Rana, chef di un ristorante in Alto Adige. Non solo cucina pugliese, ma la migliore tradizione italiana, come gli “spaghetti alla Nerano”: un primo piatto tipico campano che proviene da Marina di Nerano. La ricetta originale nasce intorno agli Anni ’50 e appartiene al ristorante “Maria Grazia”, sulla splendida costiera amalfitana.

SPAGHETTI ALLA NERANO

La mia scelta deriva dalle numerose similitudini tra la nostra arte culinaria e quella dei nostri cugini partenopei, derivanti dall’uso di prodotti sempre freschi che ci offrono le nostre meravigliose terre.

Ad esempio nel piatto che vado a presentare tornano le nostre fantastiche “kekozzede alla povredde”.

Angelo Rana

INGREDIENTI PER 4 PERSONE:

300 g di spaghetti, 150 g di provolone del monaco grattugiato, 3 zucchine, 20 g di basilico fresco, 30 g di grana grattugiato, 1 spicchio d’aglio intero. Sale e pepe q.b. Olio EVO q.b.

PROCEDIMENTO:

Mettere sul fuoco una pentola con abbondante acqua salata. Tagliamo le zucchine a rondelle sottili e le friggiamo in olio EVO bollente a 170° per due tre minuti.

Una volta cotte, le adagiamo su carta assorbente con un po’ di sale e basilico spezzettato.

Nel frattempo l’acqua avrà raggiunto il bollore e quindi caliamo i nostri spaghetti.

In una padella soffriggiamo l’aglio in camicia in olio EVO, una volta dorato lo eliminiamo e vi aggiungiamo le zucchine bagnando con un mestolo d’acqua di cottura.

Scoliamo gli spaghetti al dente due minuti prima della cottura prevista, lasciando da parte l’acqua che ci servirà per la mantecatura.

Quindi completare la cottura degli spaghetti in padella con le zucchine per altri 3 minuti, aggiungendo al bisogno un mestolo dell’acqua di cottura.

A questo punto spegnere il fuoco e aggiungere la metà del nostro provolone girando gli spaghetti energicamente con un forchettone per far sì che, sciogliendosi, si inizi a formare la nostra crema.

Completare la mantecatura con il restante provolone e con il grana grattugiato continuando a mescolare energicamente e aggiungendo acqua di cottura fino ad ottenere una crema della consistenza desiderata.

Impiattare gli spaghetti aggiungendo basilico fresco e una spolverata di pepe.

Buon appetito!

 

 

1 commento

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here