# IO RESTO A CASA… A LEGGERE: “STORIA E TRADIZIONE DEGLI EUROPEI”

0
151

La tradizione dei popoli unico argine al nichilismo. Un fondamentale saggio di Dominique Venner finalmente tradotto in italiano.

“Ogni popolo è portatore d’una tradizione, d’un regno interiore, d’un mormorio dei tempi antichi e del futuro. La tradizione è ciò che persevera e attraversa il tempo, ciò che resta d’immutabile e che sempre può rinascere a dispetto dei contorni mobili, dei segni di riflusso e di declino. Risposta naturale al nichilismo, la tradizione non postula il ritorno ad un passato morto (…) È quel che dà un significato alla vita, e l’orienta. Porta in sé la coscienza del superiore e dell’inferiore, dello spirituale e del materiale”.

Parole di Dominique Venner, noto pensatore novecentesco anticonformista e per molti aspetti tradizionalista (con tutti i consapevoli rischi dell’uso dell’espressione).

Dominique Venner

Un grande pensatore identitario, in realtà, poi noto anche per la sua fine terrena, imposta a sé attraverso il cosiddetto “gesto estremo” in un luogo simbolico a livello mondiale: la chiesa di Notre Dame a Parigi (era maggio 2013).

Parole, quelle di apertura, presenti nel corposo lavoro “Storia e tradizione degli europei. 30.000 anni di identità”, opera summa del suo pensiero. Libro immancabile in ogni biblioteca del pensiero “altro”.

Uno studio che finalmente trova la sua traduzione italiana, grazie alle edizioni L’Arco e la Corte di Bari (dirette da Ninni Dimichino) e al grande lavoro di cura e appunto resa nella lingua italiana da parte di Gaetano Marabello, prolifico storico e polemista.

Prefazione del testo (340 pagine, 18 euro) a cura di Manlio Triggiani. Suggestiva copertina disegnata dall’artista barese Carlo Fusca.

Un volume davvero fondamentale: non solo per comprendere il pensiero di Venner, soprattutto per capire le fondamenta antiche di un’Europa libera da caos e nichilismo. Perché, come si legge già nella nostra citazione di apertura, è quest’ultimo, il nichilismo appunto, il vero nemico di Venner, reale antitesi della tradizione, ben più della modernità in sé.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here