COVID-19. SINDACO: “DUE NUOVI CONTAGI, TRA CUI UN RAGAZZO GIOVANE”

0
4922

Poco fa, alle 19:30 di giovedì 2 aprile, Colonna ha confermato l’anticipazione di “Mola Libera”, suffragata dal bollettino epidemiologico odierno della Regione Puglia che, tuttavia, colloca Mola nella fascia da 11 a 20 casi, mentre il Sindaco ha parlato di 10 casi complessivi. Confermato il dato fornito oggi da “Mola Libera” sulle persone in quarantena vigilata: sono 27. Il nostro giornale, tacciato di allarmismo, ha scritto che a lunedì scorso erano 21.

Il Sindaco Giuseppe Colonna ha informato la cittadinanza in una nuova diretta Facebook sull’evolvere negativo dell’emergenza sanitaria nel nostro comune.

I contagi comunicati al Sindaco dal Dipartimento Prevenzione della ASL sono saliti da 8 a 10, con il contagio di un ragazzo giovane e di un uomo adulto.

Tuttavia, in base al Bollettino Epidemiologico della Regione Puglia i casi molesi di Covid-19 dovrebbero essere almeno 11.

Probabilmente, la ASL non ha conteggiato tra i casi locali quello del marittimo molese contagiato sulla “Costa Diadema”, ora ricoverato nell’Ospedale di Grosseto, oppure un possibile caso di una persona contagiata in una struttura socio-assistenziale di qualche comune vicino, come, ad esempio, Noicattaro.

Infatti, a differenza di quanto comunicato dalla ASL al Sindaco, il Bollettino epidemiologico odierno della Regione Puglia porta i casi molesi dalla fascia da 6 a 10 a quella da 11 a 20.

Una disparità di conteggio che il Sindaco si è ripromesso di chiarire quanto prima.

In ogni caso, deve allarmare, e non poco, il contagio di un giovane ragazzo molese (il Sindaco non ha però specificato l’età precisa): questo significa che il Covid-19 non colpisce solo gli anziani come comunemente si crede.

Peraltro, nel rispondere ad un ascoltatore il Sindaco ha chiarito che, al momento, le persone in quarantena vigilata sono 27, con ciò confermando il dato pubblicato oggi da “Mola Libera” che ha riportato un dato addirittura per difetto (21) riferito a lunedì scorso da fonti, confermiamo, molto attendibili.

Quindi, si capisce molto bene che non c’è stato e non c’è alcun allarmismo da parte di “Mola Libera”, ma solo la ricerca di un più specifico livello di approfondimento: infatti, le informazioni fornite dal Sindaco, pur nella comprensibile privacy da mantenere, si mantengono troppo sulle generali, mentre i cittadini hanno diritto di ricevere aggiornamenti più puntuali che facciano capire la gravità della situazione emergenziale.

Il Sindaco ha comunque ribadito che i controlli non verranno allentati: Palme, Pasqua e Pasquetta non si potranno fare con “rimpatriate” familiari, nè con gite fuori porta nelle case di campagna o al mare.

Peraltro, Colonna ha informato che le sanzioni continuano: oggi è stata multata una persona in attesa del pullman che lo avrebbe riportato a Torre a Mare dopo che si era recato qui a Mola in visita ai familiari.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here