MOLA SENZA BENZINA NEL FINALE, MANFREDONIA SORRIDE

0
19

Si smarrisce nell’ultimo quarto la Geopharma, Manfredonia ringrazia e torna alla vittoria dopo 5 stop consecutivi. Per la MNB è la peggior sconfitta del torneo – 89-71 – figlia di una gara con tanti errori (14 palle perse) e subita sotto i tabelloni (39-19 il conto dei rimbalzi), scivolata dalle mani in quei 10 minuti finali, dopo tre quarti condotti sostanzialmente in equilibrio.

LA PARTITA

Mola con Pacifico, Mirone, Preite, Kordis e Koopman, la coppia Carbone-Ciccone esordisce con Gramazio, Kraljic, Alvisi e Guadagnola.

Partenza in equilibrio, tripla di Vorzillo che vale il 7-6. Preite da metà campo, poi ancora da tre Gramazio e Kraljic, 13-11.  Quattro punti di Vorzillo e una tripla sulla sirena di Kralijc scrivono il 25-16 per il Mandredonia che dimostra di essere uscito meglio dai blocchi. Kinglsey allunga il vantaggio interno, Mole commette quattro falli nei primi due minuti del secondo quarto e coach Castellitto è costretto a chiamare time out.

Effetto rigeneratore, due punti in appoggio di Koopman, ma soprattutto la tripla di De Angelis che riduce il margine di vantaggio foggiano, 30-23. Barnaba si fa sentire sotto le plance, Preite sfida a duello Gramazio e con esperienza mette il canestro del -4, 31-27. Kordis dall’angolo, canestro e fallo subito: 38-36 al minuto 17’.

Kingsley mette la bomba che stoppa il tentativo di rientro del Mola, Kordis dall’altre parte dirige il traffico in area e mette la parabola del 43-40. Nel finale di tempo Gramazio ancora letale: prima infila la tripla poi va a rubare palla a Kordis e in ripartenza ottiene ancora due lunette, si va negli spogliatoi coi padroni di casa davanti 46-40.

Preite timbra ancora da un posto lontano, Kraljic lo imita sullo scadere dei 24 secondi, 51-46. Due triple di De Angelis e siamo ancora lì a contatto, 53-52.  Manfredonia però rinviene forte e con Kingsley scava un nuovo break (7-0) al minuto27’, primi due punti per Guadagnola, Mola fa fatica a far canestro ma trova una traiettoria perfetta di Kordis che sigilla il terzo quarto sul parziale di 63-59.

Mola troppo distratta, Kingsley ruba palla e fa male alla difesa MNB, sei punti per i padroni di casa che si involano nuovamente: Vorzillo domina sotto le plance e dalla lunetta confeziona il massimo vantaggio interno, con 7 da giocare.

Antisportivo a Koopman su Gramazio, è il momento decisivo della sfida perché la Geopharma non segna più, mentre i padroni di casa chiudono i giochi con una tripla di Kraljic, 16-1 di parziale e 79-60 sui tabelloni, che vuol dire ritorno alla vittoria per Manfredonia e secondo stop di fila per la squadra di coach Castellitto.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here