LA JUST MOLA SCONFITTA A BARLETTA

0
16

Super Pires stende la squadra molese.

Dura metà primo tempo la Just al Pala Disfida di Barletta, i padroni di casa la sbloccano e da quel momento la gara diventa in discesa. 6-1 il finale che mette in vetrina un ottimo Pires, poker e conferma la grande difficoltà della Just di riuscire a far bene lontano dal Pala Pinto.

La classifica resta sostanzialmente invariata, perdono quasi tutte le dirette concorrenti di capitan Valente e compagni ad eccezione dell’ArborisBelli che superando di misura il Cinco Bisceglie si allontana dalla zona play out di ben 8 lunghezze. Salvarsi direttamente alla 30esima sarà impresa davvero ardua ma bisogna giocare le prossime 8 gare, credendoci ancora.

LA PARTITA

Non rientra Sciannamblo ancora fermo per l’infortunio al piede patito contro il Monopoli in coppa. Bene la Just nei primi minuti nei quali riesce a limitare il possesso e gli affondi dei bianco rossi.

Tiro di Pires da posizione angolata, palla smorzata in angolo dalla difesa in blu questo pomeriggio.  Doppio palo di Pires nel giro di pochi secondi, la Just comincia a soffrire, poi prova a smollare la tensione Valente con una sassata da posizione centrale, Giannino si oppone a pugni uniti.

Passa però il Barletta con Inaki su assist filtrante di Petruzzo, al minuto 11. Gol chiama gol e dopo un solo minuto, le reti diventano due, errore da corner per la Just contropiede lanciato Barletta e Martinez a centrare la rete personale numero 36, anticipando Grieco.

Calcio di Valente dall’angolo ancora Giannino ad opporsi col corpo. Finisce un primo tempo troppo severo nel risultato con la Just per quanto visto in campo.

L’inizio ripresa però non darà segnali incoraggianti: 10 secondi di gioco e una sassata di Pires vale il 3-0 interno, è una rete che fa molto male questa perché la Just la accusa e potrebbe capitolare subito dopo sotto i colpi di inaki e Martinez.

Ci prova Corona a dare respiro bene la difesa bianco rossa a far muro sulla conclusione pericolosa del numero 10 Just. Non c’è però storia questo pomeriggio perché su una ripartenza di Caggia a tutto campo Pires a due passi dalla porta mette il poker, 4-0.

La gara virtualmente finisce qui, perché passa solo qualche secondo che l’italo brasiliano firma il tris sempre su assistenza di Caggia, stop al limite dell’area e diagonale a far secco Grieco.

C’è poco altro da raccontare da qui fino alla sirena, arrivano il gol della bandiera siglato da Corona, su grande passante di Ciavarella, e poi ancora protagonista Pires che dall’angolo sinistro trova lo spiraglio sul primo palo a battere Belretta, subentrato all’infortunato Grieco.

Barletta non perde terreno dal Bitonto, mentre la Just rimanda la scrittura del proprio destino alla cruciale sfida interna col Monte Sant’Angelo.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here