SGOMBERO ALLOGGI VIA DE NICOLA: IL SINDACO RISPONDE

0
1016

In risposta alla richiesta di “Mola Libera”, con riferimento alla pronuncia del 5 novembre del TAR Puglia – pubblicata in esclusiva dal nostro giornale – che prescrive al Comune di Mola di eseguire l’ordinanza di sgombero emessa il 29-05-18 dal Capo Settore Urbanistica ing. Vito Berardi, il Sindaco Giuseppe Colonna così ci ha risposto.

Gentile Direttore,

è mia abitudine non commentare le sentenze.

Le sentenze si rispettano e si applicano, così come ha da sempre fatto l’Amministrazione Comunale che ho l’onore di guidare, anche con riguardo al caso in esame.

A tal proposito è opportuno specificare che il Comune di Mola di Bari ha avviato nei tempi e nelle modalità previste dalla legge l’iter di esecuzione dell’ordinanza n. 4 del 29.05.2018.

Ho personalmente scritto mesi fa al Prefetto di Bari per chiedere supporto per l’esecuzione della ordinanza in base a quanto espressamente previsto dall’art. 31 ter della Legge n. 132 del 1 dicembre 2018.

A seguito di quanto sopra il Prefetto ha convocato lo scorso 19 marzo la c.d. “cabina di regia” che si é tenuta regolarmente in prefettura. Durante la predetta riunione sono state definite le prime attività propedeutiche allo sgombero degli alloggi di cui sopra da intraprendere da parte del Comune ossia, in primis, lo svolgimento tramite gli Uffici Comunali competenti del censimento degli occupanti gli alloggi medesimi anche in ottemperanza a quanto prescirtto nella circolare ministeriale del 01/09/2018 avente ad oggetto: “Occupazione abitraria di immobili. Indirizzi”.

Il Competente Ufficio ha quindi provveduto ad avviare le verifiche finalizzate alla verifica di eventuali presenze di fragilità riguardante i destinatari della suddetta ordinanza. Allo stesso tempo la Polizia Locale ha provveduto a constatare l’avvenuta o meno ottemperanza della predetta Ordinanza Dirigenziale.

La seconda riunione della cabina di regia tenutasi in piena estate si é conclusa con la dichiarazione da parte della Prefettura di Bari di inapplicabilità della procedura prevista, anche alla luce di alcune comunicazioni pervenute alla Prefettura da un legale e da due società cooperative, in quanto, ad avviso del Prefetto il tema era oggetto di contenziosi innanzi alle Autorità competenti. Uno di questi contenziosi si è infatti concluso con la ordinanza del TAR 01434/2019 del 5 novembre.

Ciò è stato posto in essere dagli uffici comunali e dall’Amministrazione Comunale rimasta tutt’altro che immobile innanzi ad una questione che presenta profili giuridici di elevata complessità.

Giuseppe Colonna – Sindaco di Mola di Bari

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here