JUST MOLA: SABATO ARRIVA IL FUTSAL BARLETTA

0
19

Capitan Valente: “Nessuno di noi si aspettava questo avvio.  Sono certo che il primo successo è vicino”.

Sei giornate di campionato alle spalle e un solo punto in classifica. Che sarebbe stato un inizio di stagione complicato un po’ ce lo si aspettava, in fondo cambiare guida tecnica dopo 4 anni e in sostanza rivoluzionare la rosa dei giocatori rispetto all’ultima stagione aveva le sue conseguenze logiche in fatto di tempi di assimilazione dei nuovi dettami tecnici, in termini di nuova coesione.

C’è anche da dire che nelle ultime uscite la Just un po’ per errori propri, un po’ per sfortuna, tanta sfortuna, un po’ per direzioni arbitrali tutt’altro che equilibrate, ha visto svanire tanti punti nelle seconde frazioni, o addirittura negli ultimi istanti delle rispettive gare.

L’ultimo bollettino-sfida in quel di Brindisi non solo ha portato uno zero nella casella dei punti assieme a tanta rabbia per quanto avvenuto nella conduzione dei due fischietti di gara, ma lascia inevitabilmente strascichi che si sposteranno anche sulla prossima sfida all’orizzonte. Sabato nella gara interna delicatissima contro il Barletta, infatti, la squadra del Presidente Giustino si ritroverà in un solo colpo orfana di mister Vavalle, di Corona e di Mastrangelo, tutti vittime dei provvedimenti disciplinari in quel di Brindisi.

Le premesse non sono dunque positive, se poi ci aggiungiamo che il Futsal Barletta è un avversario assai pericoloso, reduce dalla vittoria netta e rigenerante contro il Volare (8-1) ed attualmente in sella ad una piazza play off con 10 punti, trascinato dalle reti (9) di Martinez, il quadro generale non è rassicurante.

Certo, noi siamo la Just e nonostante le assenze, importanti, dobbiamo a tutti i costi scrollarci di dosso questo momento buio, raccogliere proprio in questo momento tutte le energie fisiche e mentali per dimostrare di essere vivi e assolutamente capaci di ribellarci a questo stato delle cose avverso.

E’ questo in sostanza il pensiero del capitano, Piero Valente, la cui carica dovrà essere assolutamente indispensabile per la sfida cruciale del Pala Pinto: “Sapevo sarebbe stato un campionato difficile, ancor di più dello scorso anno. Il livello si è alzato e noi abbiamo rivoluzionato l’intera squadra: mister, staff e giocatori.  Era inevitabile servisse del tempo per amalgamare il tutto. Certo, nessuno di noi si aspettava un solo punto in classifica ma sono sicuro che la prima vittoria è vicina. Non possiamo guardarci indietro, ma solo continuare ad allenarci duramente come stiamo facendo e lottare ogni partita fino all’ultimo secondo. Io, noi, non molliamo.. siamo la Just!”

Non abbiate mai paura dell’ombra. È lì a significare che vicino, da qualche parte, c’è la luce che illumina. (Ruth E. Renkel)

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here