DEPURATORE: “FUTURA” CHIEDE LO SPOSTAMENTO

0
117

Il movimento politico, dopo un incontro tenuto con il Sindaco alcuni mesi fa, alla luce del recente sversamento, torna ora a sollecitarne l’adeguamento ma anche a proporne lo spostamento.

Riceviamo dall’Associazione politica “Futura” e pubblichiamo:

Depuratore di Mola di Bari

ADEGUAMENTO E SPOSTAMENTO: A CHE PUNTO SIAMO?

15 Febbraio – 7 Settembre 2019: gli sversamenti di liquami quest’anno sono stati ben due, segno della inderogabile necessità di un urgente intervento riguardo l’adeguamento dell’impianto di depurazione di Mola.

L’evoluzione dell’adeguamento e spostamento del depuratore è stato anche tema di un confronto pubblico con il dott. Raffaele Di Marino, il sindaco Giuseppe Colonna e l’assessore Nico Berlen tenuto il 20 Maggio scorso nella nostra sede.

Abbiamo appreso, inoltre, attraverso dei confronti serrati con il dott. Di Marino, la Regione Puglia (nella figura dell’assessore Giannini) e l’Amministrazione, che un lavoro di adeguamento non esclude la possibilità,  nel medio termine, di spostare il depuratore, a patto che venga individuato un sito dalla Amministrazione. Spostamento ed adeguamento, quindi, non si escludono.

In data 7 Settembre, successivamente all’ultimo sversamento, il sindaco Giuseppe Colonna ha dichiarato che AQP ha comunicato che a breve partirà la gara per ammodernamento ed adeguamento dell’impianto.

Il finanziamento per tali lavori (5,4 milioni) è stato ottenuto nel Novembre del 2018; siamo consapevoli che le tempistiche necessarie per l’opera non sono brevi, ma attendiamo con fiducia la comunicazione della conclusione della gara ed una celere realizzazione dei lavori.

Il dott. Raffaele Di Marino, tecnico di grande esperienza e comprovata competenza nel settore della depurazione, ha posto delle puntuali osservazioni riguardo il progetto di adeguamento. Nello specifico ha sollecitato una modifica del progetto, evidenziando la possibilità di utilizzare una tecnologia differente da quella delle “tradizionali” vasche di sedimentazione, applicando l’approccio detto ”a membrana”, che consente un abbattimento estremamente significativo sia dei cattivi odori che delle dimensioni dell’impianto.

Pertanto chiediamo al sindaco Giuseppe Colonna una stima certa dei tempi per l’inizio dei lavori e di chiarire se le osservazioni del dott. Raffaele Di Marino sono state accolte o meno, in quanto il Comune deve garantire ai cittadini che si consegua il massimo efficientamento del vecchio depuratore, in attesa che tra qualche anno si realizzi l’auspicato spostamento del sistema depurativo.

A tal riguardo sollecitiamo l’amministrazione nell’individuare ufficialmente il sito del nuovo impianto, svolgere lo studio di fattibilità e ogni altro adempimento funzionale ad un atto di indirizzo da incastonare nel redigendo PUG.

Associazione politico-culturale FUtuRA

L’incontro dello scorso maggio nella sede di Futura

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here