LIQUAMI IN MARE: IL “COMITATO PER COZZE” NON CREDE ALLA VERSIONE AQP

0
261

Il sodalizio che rappresenta i residenti nella frazione balneare, in una lettera del suo presidente, contesta le rassicurazioni dell’Acquedotto Pugliese, invitando l’Ente ad approfonditi controlli sulla rete fognaria.

In una lettera inviata ieri, 12-08-19, via pec, il presidente del “Comitato per Cozze” Vitantonio Renna rivolgendosi alla dirigenza dell’AQP e, per conoscenza al Presidente della Regione Puglia e al Sindaco di Mola, dopo aver ripercorso analoghi malfunzionamenti avvenuti in passato, con sversamento di liquami in mare, chiede una verifica puntuale dell’impianto fognario a seguito della copiosa tracimazione nelle acque di Cozze, avvenuta mercoledì 7 agosto 2019, contestando la versione ufficiale dell’Ente.

Una richiesta doverosa affinchè si faccia luce sulle troppe anomalie finora verificatesi e che “Mola Libera” ha sollecitato ad approfondire, anche con la riproposizione di un articolo-inchiesta dell’ottobre 2013 che preannunciava probabili disservizi per problemi costruttivi dell’impianto.

Ecco la lettera del presidente del “Comitato per Cozze”:

Un copioso sversamento di liquami fognari si è avuto mercoledì 7 agosto 2019, nel mare di Cozze. a poca distanza dalla pescheria, in un punto già interessato in passato da scarichi dal sistema fognario. Il “Comitato per Cozze” invita l’AQP ad approfondite verifiche tecniche.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here