“VEXILLA REGIS”: ECCO IL PROGRAMMA. LA PROCESSIONE DI CRISTO MORTO SI SNODERA’ AL BUIO.

0
625

Dal nome dell’antico inno religioso prende nome il cartellone unico degli eventi della liturgia sacra. Nel corso di una conferenza stampa sono state illustrate tutte le novità. La processione del Cristo Morto si snoderà per le vie cittadine al buio.

E’ il nome dell’antico inno in latino eseguito a cappella dai confratelli dell’Arciconfraternita di San Francesco d’Assisi durante la processione del Cristo Morto, la sera del Venerdì Santo, a dare il nome al cartellone unico dei Riti della Settimana Santa a Mola.

E il richiamo al “Vexilla Regis” vuole innanzitutto sottolineare l’importanza e la preziosità della processione del Sacro Legno della Croce. Mola conserva da oltre 300 anni due pezzettini della Croce di Gesù Cristo, la cui attendibilità e autenticità è riconosciuta dall’Arcivescovo di Bari Mons. Gaeta senior nel 1713, che non solo autorizzò la solenne pubblica esposizione, ma volle addirittura egli stesso dettare il cerimoniale da seguire nella ricorrenza.

Il ricco calendario di eventi religiosi e civili è stato presentato nel corso della conferenza stampa tenuta stamattina, nella sala consiliare, dal Sindaco Giuseppe Colonna, con la presenza di Don Mimì Moro, parroco della Chiesa Matrice, dell’Assessore alla Cultura Lucia Parchitelli, dell’addetto marketing del Comune di Mola Pasquale Sibilia, del Capo settore servizi socio-culturali Filippo Lorusso, del consigliere comunale Giovanni Gallo.

Don Mimì Moro, richiamando il pensiero di Papa Francesco, ha evidenziato la funzione di sensibilizzazione e di evangelizzazione rivestita dalla religiosità popolare, sottolineando in ogni caso che le processioni non possono e non devono sconfinare in un mero fatto flokloristico.

Il vicario zonale (che riveste tale ruolo in via temporanea al posto di Mons. Domenico Padovano), ha posto in risalto la centralità del Triduo sacro (Cena – Passione e Morte – Veglia Pasquale) nei riti liturgici della Settimana Santa.

Per l’Assessore Parchitelli, la spiritualità che promana dalle liturgie è  un forte veicolo culturale e consente anche un’attrattiva turistica verso i luoghi e gli appuntamenti religiosi. L’obiettivo del Comune di Mola è di dare unitarietà e organicità agli eventi religiosi e civili per offrirli ai visitatori, non solo ai cittadini.

Il dott. Lorusso ha sottolineato come la sua formazione ed esperienza in ambito eccesiale gli consenta di condividere con più sentita partecipazione il programma delineato dal nostro Comune, evidenziando l’appropriatezza del richiamo al “Vexilla Regis”: un “contenitore metafisico”, lo ha definito il funzionario comunale.

Il consigliere comunale Giovanni Gallo ha evidenziato il lavoro di sintesi e di organizzazione dell’amministrazione comunale. Tale lavoro ha registrato la sensibilità e la disponibilità delle confraternite molesi, per un programma in grado di mettere nel giusto rilievo l’attività che i sodalizi religiosi compiono da sempre nel nostro paese.

Il Sindaco Colonna ha poi comunicato le novità della programmazione. Innanzitutto, mercoledì 10 aprile, si terrà il convegno “Vexilla Regis” – Fede, Arte e Storia” che si preannuncia ricco di contenuti e di interventi qualificati.

(cliccare sulle immagini per ingrandire)

Da destra verso sinistra: Giovanni Gallo, Filippo Lorusso, Giuseppe Colonna, Don Mimì Moro, Lucia Parchitelli, Pasquale Silibia (foto “Mola Libera”)

Inoltre, sarà emanata un’apposita ordinanza comunale di spegnimento della pubblica illuminazione e delle insegne dei locali commerciali, per consentire di condurre al buio, lungo il percorso, la suggestiva processione di Gesù Morto, illuminato solo dalle lampade votive che i cittadini vorranno esporre all’esterno delle proprie abitazioni. Saranno invece mantenute le illuminazioni esterne dei luoghi sacri e della fontana monumentale.

A tal  proposito, il Sindaco ha ringraziato la Confcommercio per l’attività di sensibilizzazione all’esposizione dei lumini di colore bianco a disposizione dei commercianti e dei cittadini.

Il Sindaco ha altresì informato della novità rappresentata dal patrocinio concesso, ai riti religiosi e civili molesi, dall’organizzazione “Settimana Santa in Puglia”.

E’ inoltre previsto il tradizionale concerto di Pasqua a cura dell’Accademia del Canto che si svolgerà il 10 aprile, alle ore 19:30, nella Chiesa Clarisse e il 12 aprile, alle 19:30, nella Chiesa Matrice.

Presso la parrocchia SS. Trinità si terrà una “Passione vivente”.

Ecco il programma:

Mercoledì 10

“VEXILLA REGIS”. Fede, Arte e Storia

10:00 | Scuole Primarie – 20.00 | Convegno

Parrocchia San Nicola (Chiesa Matrice)

Lunedì 15

19:00 | Processione dei Sacri Misteri

A partire dalla Parrocchia SS. Rosario

A cura dell’Arciconfraternita del SS. Rosario

Giovedì 18

20:00 | Visita agli artistici e tradizionali Repositori

Presso tutte le Chiese e le Parrocchie della Città

20:00 | Mostra delle Immagini dei Misteri “Facies Passionis”

Cortile Parrocchia SS. Rosario

Venerdì 19

19:30 | Processione del Sacro Legno della Croce

A partire dalla Parrocchia San Nicola (Chiesa Matrice)

A cura dell’Arciconfraternita del SS. Sacramento con la partecipazione di tutte le confraternite di Mola di Bari e delle autorità civili e religiose.

20:30 | La passione di Nostro Signore

Concerto – Meditazione presso la Chiesa di Santa Maria del Passo (Sant’Antonio)

A cura del Comitato per la Diffusione della Cultura Musicale

21:30 | Processione di Gesù Morto

A partire dalla Chiesa di Santa Maria del Passo (Sant’Antonio)

A cura della Confraternita di San Francesco d’Assisi

Notiziare Ordinanza Spegnimento Luci e insegne

23:00 | “Lo spasimo di Maria” – Momento di Meditazione

Presso il sagrato della Chiesa della Purificazione

A cura della Arciconfraternita del Sacro Monte del Purgatorio

Sabato 20

08:30 | Esecuzione di marce funebri della Settimana Santa

A cura del Rinomato Concerto Bandistico Città di Mola di Bari di F. Furio

10.00 | Processione dell’Addolorata

A partire dalla Chiesa di Santa Maria Maddalena

A cura dell’Arciconfraternita dell’Addolorata

Settimana Santa Mola 70x100

Ed ecco l’antico inno processionale in latino del Vexilla Regis eseguito a cappella dai confratelli dell’Arciconfraternita di San Francesco d’Assisi, durante l’incontro tra il Cristo Morto e la Madonna dello Spasimo, sul sagrato della Chiesa della Purificazione:

(video di Pierpaolo D’Acquaviva)

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here