APPALTO RIFIUTI: FUORI LA ERCAV, INCARICO TEMPORANEO ALLA DITTA “NAVITA” DI MODUGNO

0
484

Dopo l’impossibilità di continuare l’appalto con la Ercav srl, colpita da interdittiva antimafia, e a seguito della risoluzione contrattuale con la Falzarano srl da parte dei Sindaci dell’ARO BA/8, il Sindaco Colonna ha emanato un’ordinanza urgente per l’affidamento temporaneo dell’appalto rifiuti alla ditta Navita srl di Modugno,
al fine di impedire l’interruzione del servizio.

Fine settimana ad alta tensione nel Palazzo Municipale.

Il problema dell’appalto di raccolta e smaltimento dei rifiuti solidi urbani ha fatto vivere giorni e ore delicate agli amministratori locali.

Come “Mola Libera” ha più volte riportato nelle scorse settimane, nel silenzio di altri organi d’informazione (che solo ora ne danno notizia), la Ercav srl è stata colpita da interdittiva antimafia dalla Prefettura di Bari, a seguito di indagini giudiziarie riguardanti la Lombardi Ecologia: una misura che impedisce alle pubbliche amministrazioni di contrarre o mantenere in vita contratti e appalti con le aziende destinatarie di tale provvedimento.

Peraltro, l’ARO BA/8 (Ambito Regionale Ottimale) – che comprende Mola, Conversano, Polignano e Monopoli -, aveva deciso la settimana scorsa di procedere alla risoluzione del contratto con la ditta Falzarano srl di Airola (Benevento), vincitrice nel 2015 dell’appalto per i quattro comuni, a seguito di gravi inadempienze contrattuali contestate dai comuni di Monopoli e Conversano (dove la Falzarano aveva già iniziato il servizio).

Di fronte a questa complessa e delicata situazione il Sindaco Colonna aveva già lanciato l’allarme giorni addietro. Ieri sera, attraverso i social ha informato la popolazione di una svolta imminente, con questo messaggio:

“Come anticipato nei giorni scorsi, a far data dal 01 aprile 2019, la ditta Er.Cav non potrà più gestire il servizio di raccolta dei rifiuti nel nostro Comune in quanto destinataria di interdittiva antimafia da parte della Prefettura di Bari. A ciò si aggiunge la decisione da parte delll’Assemblea ARO BA/8 di procedere alla risoluzione del contratto con la società Ecologia Falzarano srl che gestisce il servizio di nettezza urbana nei comuni di Monopoli e Conversano e che avrebbe dovuto subentrare nel servizio anche nel nostro Comune. Abbiamo pochissimo tempo per trovare una soluzione di carattere temporaneo che garantisca lo svolgimento di un servizio indispensabile e indifferibile quale quello della raccolta e trasporto dei rifiuti urbani al fine di scongiurare gravi pregiudizi per la salute e l’igiene pubblica. Siamo impegnati in queste ore a procedere in circostanze di somma urgenza ad un nuovo affidamento dopo aver invitato le imprese, aventi determinati requisiti, a manifestare la disponibilità per subentro nell’appalto agli stessi patti e condizioni contrattuali a decorrere dal 1 Aprile, sotto la stretta osservanza delle procedure burocratiche del caso. Non ve lo nascondo, è una situazione delicata. Vi terrò tempestivamente aggiornati e vi chiedo la massima comprensione e soprattutto collaborazione nel sostenere il Comune di Mola di Bari in questa fase delicatissima.”

Dopo poche ore, è arrivata la decisione.

Con un’ordinanza del Sindaco, il servizio di raccolta, trasporto e conferimento di rifiuti soldi urbani nel territorio comunale è stato affidato per un massimo di sei mesi (dal 1° aprile al 30 ottobre 2019, salvo il potere di revoca) alla Navita srl, con sede a Modugno. Il servizio sarà svolto con le stesse modalità e alle stesse condizioni finora vigenti con la Ercav srl.

L’ordinanza è “contingibile e urgente” (ossia di necessità e urgenza), che viene emanata dai Sindaci in casi eccezionali di particolare gravità e può comportare anche deroghe all’ordinamento giuridico vigente: in questo caso, all’affidamento di un appalto tramite le norme di legge contenute nel Codice degli appalti.

In sostanza, si tratta di un affidamento diretto motivato con l’urgente necessità di impedire l’interruzione di un pubblico servizio.

La Navita srl ha sede a Modugno, nella zona industriale, opera dal 2010 e gestisce l’appalto raccolta e smaltimento rifiuti nei comuni di Modugno, Noci, Turi, Bitetto e Gioia del colle.

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here