LETTERA AL SINDACO DAL “COMITATO PER PALAZZO ROBERTI”

0
360

Nella prospettiva del recupero integrale, il sodalizio molese chiede al primo cittadino di riservare almeno il piano nobile dello storico edificio esclusivamente ad attività artistico-culturali.

Comunicato stampa

Il “Comitato per Palazzo Roberti” si è riunito in Assemblea ordinaria ieri, venerdi 15 marzo, per discutere la relazione annuale del Presidente uscente, rinnovare le cariche sociali e formulare il nuovo programma delle attività.

E’ stato riconfermato Presidente Andrea G. Laterza, confermato anche il Direttivo nelle persone di: Michele Cacace, Mattia Catalano, Rosa Fanizza, Sabino Rutigliano, Antonia Susca, Pietro Ungaro.

L’Assemblea ha altresì istituito un Gruppo di lavoro composto da: Annalisa Boni, Fabio Caccuri, Nicola Cassone, Giandonato Disanto, Maria Gabriella Fiore, Benedetto Liotine.

Nel discutere le iniziative finora intraprese dal Comitato e le attività finora rese note dall’Amministrazione comunale per il recupero di Palazzo Roberti, l’Assemblea ha approvato il seguente documento rivolto al Sindaco di Mola:

Il “Comitato per Palazzo Roberti”, riunito in Assemblea il 15-03-2019, nel riconfermare gli organismi dirigenti uscenti e nell’istituire un Gruppo di lavoro di ausilio al Presidente e al Direttivo, ribadisce gli intendimenti più volte enunciati al Sindaco per il recupero integrale dell’edificio e la sua valorizzazione a fini preminentemente artistico-culturali.

In particolare, si sottolinea la necessità – pur nell’indispensabilità di assicurare la redditività economico-finanziaria dell’intero stabile attraverso interventi privati – di destinare almeno il piano nobile esclusivamente ad attività artistico-culturali in stretta sinergia con la Fondazione “Pino Pascali”, assegnandole la direzione artistica, e con il concorso dell’associazionismo culturale molese per il recupero identitario delle figure più rappresentative della nostra cultura.

Allo stesso tempo, si auspica l’affidamento degli altri spazi ad attività imprenditoriali compatibili e/o funzionali con la destinazione principale (ad esempio: residenze d’artista, scuola di alta formazione, sede di rappresentanza, enogastronomia di alta qualità, ecc.), in ogni caso con il vincolo del mantenimento della proprietà pubblica sull’intero edificio.

Pertanto, nei prossimi mesi, il Comitato si prefigge di continuare a mantenere alta la guardia per sensibilizzare il Comune di Mola alla prevalente destinazione artistico-culturale di Palazzo Roberti, da un lato continuando i positivi rapporti con la Fondazione Pascali e dall’altro invitando il Sindaco, la Giunta Comunale e la Regione Puglia a non sposare soluzioni che possano vanificare tale destinazione.

Un primo obiettivo concreto potrà essere perseguito con la realizzazione di una mostra artistica da dedicare allo scultore Bruno Calvani. In tal senso, il Comitato ha già raccolto una prima manifestazione di disponibilità del Sindaco di Mola.

Allo stesso tempo, ulteriori azioni verranno esercitate nel prossimo futuro per il recupero totale e la piena funzionalizzazione di altri edifici storici, di concerto con la Pro-Loco: Palazzo San Domenico, Castello Angioino, Torrione.

Mola, 16-03-2019

Il Presidente del “Comitato per Palazzo Roberti”

Andrea G. Laterza

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here