NASCE A MOLA UN NUOVO POLO DELLA FORMAZIONE SCOLASTICA: IL “DA VINCI-MAJORANA” COMPRENDERÀ ANCHE IL NAUTICO

0
451

Dal 1° settembre 2019 nascerà a Mola un unico polo scolastico della formazione secondaria superiore.

Lo ha comunicato il nuovo Dirigente scolastico del “Da Vinci – Majorana”, prof. Andrea Roncone, nel corso di una conferenza stampa, tenuta stamattina presso il Polivalente di Via Aldo Moro, che ha visto la presenza del Sindaco di Mola Giuseppe Colonna, della Assessora alla Pubblica Istruzione Lea Vergatti e del Consigliere delegato della Città Metropolitana Vito Lacoppola.

Il prof. Roncone ha spiegato la nascita del nuovo istituto comprensivo con la necessità di fornire in loco un’unica offerta integrata ai giovani molesi, con l’obiettivo di farla diventare l’opzione fondamentale per la scelta degli studi superiori, tenuto conto – come il Dirigente scolastico ha detto – dell’eccellenza dei docenti del “Da Vinci – Majorana” e del riconoscimento della Fondazione Agnelli che ha visto, per il 2018, classificarsi l’istituto tra i primi nel sud-est barese.

Da sinistra: l’Assessora alla Pubblica Istruzione Lea Vergatti, il Sindaco di Mola Giuseppe Colonna, il Dirigente dell’IISS “Da Vinci – Majorana” prof. Andrea Roncone, il consigliere delegato della Città Metropolitana Vito Lacoppola.

Il polo formativo, quindi, comprenderà anche l’Istituto Nautico Trasporti e Logistica, giunto al suo terzo anno di presenza a Mola, e che attualmente è succursale dell’Istituto Gorjux-Tridente-Vivante di Bari.

Il Nautico è ora ubicato presso l’edificio scolastico “Luigi Tanzi” di Piazza dei Mille e probabilmente continuerà a tenere le sue aule in quella sede, anche se l’integrazione con l’offerta formativa del “Da Vinci-Majorana” sarà organica e avrà lo scopo di far crescere la domanda di formazione specializzata in campo marittimo, per una città che ha un rapporto storico e simbiotico con il mare e le sue attività economiche.

Lacoppola, consigliere delegato della Città Metropolitana, ha informato della ripresa degli stanziamenti per le attività di manutenzione scolastica dopo i pesanti tagli governativi degli anni scorsi. Finalmente – ha detto Lacoppola – abbiamo un po’ d’ossigeno, con opportuni stanziamenti di bilancio, per dedicarci in maniera non episodica ai 160 edifici scolastici gestiti dall’Ente territoriale che, dal 2015, ha preso il posto della Provincia.

Per il “Da Vinci – Majorana” sono previsti subito lavori per 40mila euro, già appaltati, allo scopo di ripristinare le impermeabilizzazioni dei lastrici solari nei punti ammalorati. In seguito, si prevede di destinare risorse al recupero integrale dell’Auditorium.

Il Sindaco Colonna ha evidenziato lo stretto rapporto di collaborazione avviato con la dirigenza del “Da Vinci – Majorana”, anche attraverso percorsi di cittadinanza attiva che vedono coinvolti gli studenti in numerose attività promosse dal Comune.

L’Assessora Vergatti, dal canto suo, ha richiamato la necessità della massima integrazione tra la società civile e il “Da Vinci – Majorana”, per fare della scuola una seconda casa che consenta una vera socializzazione, superando la realtà virtuale dei “social” e il pericoloso richiamo della micro-criminalità.

Al fine di avvicinare scuola e società, il prof. Roncone ha richiamato la volontà del “Da Vinci – Majorana” di collegarsi sempre più con il mondo associativo locale e, quindi, in tal senso, è in previsione la concessione in uso della palestra scolastica alle associazioni sportive molesi, previo apposito disciplinare.

Inoltre, il Dirigente scolastico ha evidenziato la convenzione in atto con il Centro teatrale “Diaghilev”, anche con l’annunciata partecipazione di giovani dell’istituto al festival del teatro classico di Tindari.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here